Bibliografia

Aa. Vv. 1964/1970
Walser Mitteilungen,

Fascicoletto contentente comunicazioni, notizie personali, testimonianze riguardanti le diverse colonie walser e provenienti dal Vallese, relazioni di convegni e di ricerche, informazioni di carattere folcloristico. Walserbrief (Lettera walser) redatta da Tita von Oetinger, dal 1964 al 1970, dal numero 1 al numero 60.

Aa. Vv.
Vallesia: bulletin annuel de la Bibliothèque et des Archives cantonales du Valais, des Musées de Valère et de la Majorie = Jahrbuch der Walliser Kantonsbibliothek, des Staatsarchivs und der Museen von Valeria und Majoria, Sion, Archives cantonales du Valais,

Bolletino annuale della biblioteca e degli archivi cantonali del Vallese, del museo di Valère e Majoria.

Aa. Vv.
Blätter aus der Walliser Geschichte, Brig, Geschichtsforschenden Verein Oberwallis,

Rivista della società storica dell'alto Vallese.

Aa. Vv.
Walliser Bote, Brig, Walliser Bote,

Quotidiano riguardante argomenti di cultura, attualità, cronaca del Cantone Vallese. Il Walliser Bote ha oltre 160 anni di vita. Nel 1932 la sua sede è stata spostata da Sitten a Visp, da allora la sua storia è strettamente legata alla ditta Mengis. Quotidiano indipendente ha una tiratura di 27'509 copie.

Aa. Vv. 1932
Walliser Jahrbuch, Visp, Rotten,

Pubblicato per la prima volta nel 1932, l'Annuario del Vallese presenta una miscellanea di articoli riguardanti memorie, letteratura, ritratti e informazioni di vario genere. Spesso pubblicato come supplemento del quotidiano svizzero Walliser Bote.

Aa. Vv. 1962
Die Fackel, Visp,

Inserto di carattere culturale allegato al quotidiano svizzero Walliser Bote. Il primo numero esce nel 1962.

Aa. Vv. 1998
Die Walser, Visp, Vereinigung für Walsertum, pp. 68

Il saggio tratta diversi temi riguardanti i walser. Nella prima parte si discute il tema dell''emigrazione, con intervista a Louis Carlen sui possibili motivi che hanno originato questi spostamenti. Successivamente Otmar Kampfen e Georg Jager cercano di dare un inquadramento storico alle più importanti vicende del passato e di descrivere le origini degli insediamenti walser. Segue poi una parte riguardante la Formazza e i suoi statuti scritta dal parroco Giovanni Matli. Il volume raccoglie anche una serie di canti walser e una parte di Peter Arnold sulle abitazione del Vallese nelle regioni walser.

Aa. Vv. 1974
Walservolch, Bündner Walser schreiben in ihrer Mundart, Chur, Walservereinigung Graubünden, pp. 308

Raccolta di narrazione popolari in dialetto vallesano.

Abel Josef 1967
Vom Wallis i D'Uga, contenuto in Walserheimat in Vorarlberg, , Bregenz, 1967

Aerni Klaus 1998
Das Ecomuseum Simplon: Passwege und Museen., contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, , Visp, 1998

Ahlvers Arthur 1962
Deutsche Dörfer in den welschen Bergen, contenuto in Schweizer Rundschau, 61, Solothurn, 1962

L'autore prende in considerazione i paesi tedeschi situati sulle montagne italiane, dal versante meridionale del Vallese sin alle Alpi Carniche. A p. 205-211 vengono enumerate le colonie walser italiane da Ayas- sino allo Eschental (Territorio ossolano). Campioni dialettali a confronto.

Alberti Luigi 1999
Il Sempione, Anzola d'Ossola, Fondazione Enrico Monti, pp. 159

Albrecht Alban 1992
Mörel - von der Grafschaft zum touristischen Ausgangspunkt., contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, , Visp, 1992

Amman Hektor 1992
L'émigration proche dans les Alpes valaisannes au XV° siècle: l'exemple de Zermatt, contenuto in Vallesia, 47, 1992

Arienta Anna 1988
Tipologie edilizie walser in Valsesia e nel Vallese : Alta val Grande e Lotschental. (tesi di laurea),

note: Tesi di laurea, Torino, Politecnico, 1988. Relatore Giuseppe Varaldo.

Arnold Peter 1984
Der Simplon. Zur Geschichte des Passes und des Dorfes, Brig, Rotten, pp. 277

Il volume tratta della storia del passo e del villaggio di Simplon da diversi punti di vista, privilegiando però gli aspetti autobiografici dell'autore. Numerose fotografie.

Arnold Peter 1974
Testament des Markgrafen von Augustini, contenuto in Blätter aus der Walliser Geschichte, , Brig, 1974

Baumeister Georg 1913
Das Bauernhaus des Walgaues und der Walserischen Bergtäler Vorarlbergs, einschließlich des Montafon. Beiträge zur Hausforschung im alemannisch-romanischen Grenzgebiet, München,

Panoramica sulla tipologia d?insediamento e sulla struttura del paese, gli edifici pubblici (Sala consigliare con capannone per le danze, detto anche Tanzlaube, tipico del Vorarlberg, locanda), le strutture della casa walser nel Vorarlberg, tabelle recanti delle definizioni poste a confronto, delle parti della casa denominate in modo diverso nelle singole vallate del Vorarlberg, impianto di combustione, struttura architettonica, decorazione e iscrizioni, fabbricati rurali, pascoli alpini e alpeggi estivi, i loro edifici, descrizione di singole case. Confronto tra la casa walser del Vorarlberg e quella dello Oberwallis.

Béchaz S. 1984
Relation entre la Vallée d'Ayas e le Valais, Bâle,

note: In: Folklore suisse, n°1-2, 1984

Berger Mathis 1969
Walserrecht - Mittelalterliches Kolonistenrecht, contenuto in Terra Grischuna, , Chur, 1969

Posizione giuridica privilegiata dei Walser, in particolare quella che riguarda la colonia originaria di Davos e quella di alcuni insediamenti affiliati. Posizione giuridica non affrancata dei Vallesani dovuta a ragioni connesse all'emigrazione. Attività di disboscamento come base per una posizione giuridica migliore. Condizioni che determinarono l'insediamento dei Walser nei Grigioni (affitto ereditario, diritti di libertà personali e politici).

Bertola Barbara 1994/1995
Gli insediamenti Walser in Val Vogna. Proposta di un piano di tutela, conservazione e recupero,

note: Tesi di laurea, Milano, Politecnico, 1994/95. Relatore Maurizio Boriani.

Biffiger Karl 1965
Walisertitsch, Basel-Stuttgart,

note: Schweizer Dialekte. Pp. 164-172

Biffiger Karl 1966
Karl Biffiger, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, 1966

Articolo sulla personalità di Karl Biffiger: scrittore di diverse leggende tratte dalla storia e dal folclore del Vallese. Biffiger presenta i suoi racconti attraverso i microfoni di Radio Berna. Il patrimonio delle antiche leggende vallesane che rivive nei suoi racconti in cui si fondono vita, morte eternità e lo scorrere del tempo, raggiunge così un pubblico moderno capace di comprenderle e di apprezzarne l'antica magia.

Blocher Eduard 1904
Aus dem Sprachleben des Wallis, contenuto in Alemania, , Bregenz,

note: 5 v.

Blocher Eduard 1904
Deutsche Ortsnamen im Welschwallis, contenuto in Deutsche Erde, , Berlin, 1904

Toponimi tedeschi nell'area romanza del Vallese.

Blocher Eduard 1904
Der gegenwärtige Stand des Deutschtums im Wallis, contenuto in Deutsche Erde, , Berlin, 1904

Lo stato attuale del patrimonio tedesco linguistico e culturale nel Vallese.

Bodenmüller Leo 1973
Geschichtliches über Lawinen und Waldbrände beim Gletscherdorf Saas Fee (Ein Beispiel für das Katastrophenschichksal mancher Walliser und Walsersiedlung, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1973

Bodmer Annemarie 1940
Spinnen und Weben im französischen und deutschen Wallis, contenuto in Romanica Helvetica, , 1940

L?attività della filatura e della tessitura nel cantone Vallese francese e tedesco.

Bohnenberger Karl 1913
Die Mundart der deutschen Walliser im Heimattal und in den Außenorten, Frauenfeld,

Opera fondamentale sulla storia e la geografia del dialetto del Vallese e dei Walser (a sud del Monte Rosa, Grigioni, Vorarlberg). Rappresentazione cartografica delle aree linguistiche dei dialetti del Vallese e dei Walser. Fonetica, sistema di coniugazione e declinazione dei termini dialettali del Vallese e del tedesco-walser.

note: con una cartina riguardante il dialetto vallesano. Il presente contributo si trova in: Beiträge zur Schweizer-deutschen Grammatik

Budmiger Georg 1982
Das Land der Walser, pp. 24-38

Georg Budmiger stabilisce dal punto di vista geografico la relazione tra la zona originaria dei Walser, il Vallese e le regioni colonizzate.