Documenti › Verbania, Archivio di Stato

Vendita. Macugnaga, 1514 Febbraio 3

Pietro del fu Jano Bartolomeo "Tonsus de Fornalei" di Macugnaga , il quale agisce a nome proprio e per conto di Bertolina sua madre e Bertolina sua moglie, dichiara di aver ricevuto da Bertolino del fu Antonio "Freze" di Pestarena di Macugnaga quattrocentoventicinque lire imperiali quale prezzo della vendita di un appezzamento di prato - con annessi campi, corsi d'acqua, una casa, la metà di un mulino, e un forno, edifici tutti con copertura in scandole - ubicati nel territorio di Macugnaga, in località "de Fornaleis", e del diritto di ottenere da Battista Simone "Ferrari" di Piedimulera una proprietà acquistata riscattando il fitto annuo di quattro lire e tre soldi imperiali di cui era gravato, dovuto al detto Battista di Simone "Ferrari", versandogli la somma di ottanta lire imperiali con il fitto annuo perpetuo di trenta lire imperiali. [Ester Bucchi De Giuli]

Informazioni
Originale. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Albasino Giovanni
Supporto: Doc. cartaceo | Lingua: Latino

Pubblicazioni
T. BERTAMINI, Storia di Macugnaga, Macugnaga 2005, pp. 48-49.

Nomina. Vogogna, 1526 Luglio 2

Carlo Borromeo e i suoi fratelli, figli del conte Ludovico Borromeo nominano proprio procuratore Giacomo "Ronchus", podestà di Vogogna, affinchè riceva per loro conto il giramento di fedeltà da parte degli uomini della Valle Anzasca e di Macugnaga. [Ester Bucchi de Giuli]

Informazioni
Originale. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Cattaneo Giovanni Antonio
Supporto: Doc. cartaceo | Lingua: Latino

Pubblicazioni
T. BERTAMINI, Storia di Macugnaga, Macugnaga 2005, pp. 53-54 (trascrizione)

Affitto. luogo non identificato, 1552 Agosto 9

Filippo "Iohanine", Guglielmo del fu Antonio "Dot", entrambi di Gignese, e Domenico detto "Molla" di Someraro, si impegnano nei confronti di Hans del fu Cristoforo "Malbomber" di Macugnaga, il quale agisce a nome proprio e per conto di Clemente "Freze", Gioachino "de Petiasterena" e Bartolomeo "Grolli" e degli altri abitanti di Pestarena, a corrispondere entro la festa di san Michele sessantaquattro lire imperiali quale prezzo per la concessione del diritto di pascolo annuale presso l'alpe Garda <nel territorio di Macugnaga>. [Ester Bucchi de Giuli]

Informazioni
Originale. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Albasini Francesco
Supporto: Doc. cartaceo | Lingua: Latino

Pubblicazioni
T. BERTAMINI, Storia di Macugnaga, Macugnaga 2005, pp. 67-68.

Estinzione di debito. Formazza, 1668 Ottobre 10

Premesso che Antonio Ferrari detto Stivella figlio di Antonio della Valle Formazza risultava debitore nei confronti di Gaspare Stockalper della Torre, Rettore dell'ospedale S. Antonio di Briga, di 1800 lire imperiali, che erano parte di un prestito accordatogli nel marzo 1666, cui si aggiungevano ulteriori 322 lire di interesse; Gaspare Stockalper - dopo aver avviato un'azione legale contro il detto Ferrari per sollecitare l'estinzione del debito - accetta come forma di pagamento la cessione di alcuni beni ubicati in Valle Formazza: sei appezzamenti di prato e la quarta parte di una cascina, in comproprietà con Margherita Ferrari, ubicati in località Morasco; due appezzamenti di prato e uno di pascolo siti presso Ponte, oltre il fiume <Toce>; e infine una porzione dell'alpeggio detto De Bethelmat, presso il confine <con la Svizzera>, con la relativa parte degli edifici su di esso costruiti, unitamente al diritto di pascolarvi ogni anno sette bestie e di utilizzarne la caldaia. Il valore dei beni ceduti ammonta a 1700 lire imperiali, ad esclusione della porzione di alpeggio, con i beni e i diritti pertinenti, il cui valore è stimato in 422 lire, per un totale di 2122 lire. Le parti convengono che Antonio Ferrari possa riscattare i beni alienati restituendo a Stockalper, entro sette anni, la somma ricavata dalla loro vendita, ad eccezione dell'alpeggio e dei relativi beni e diritti, per i quali la cifra stimata di 422 lire dovrà essere pagata entro il prossimo triennio. Nel frattempo viene investito dei beni ceduti - ad eccezione del suddetto alpeggio che rimane escluso dalla presente investitura - al fitto annuo di 108 lire imperiali, da corrispondere a partire dal 10 ottobre 1669. Viene posto come fideiussore l'Ammano Carlo Ferrari detto Stivella del fu Antonio di Ponte. [Ester Bucchi De Giuli]

Informazioni
Imbreviatura. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Rosea Francesco, n. 1980

Note
Nel margine superiore, di mano del notaio: «Datum insolutum domini Stochalperis a Stivella, cum pactis et locatione ut infra». Nel margine sinistro, della stessa mano: «Extractum domino Stochalpero et domino Ferrario».

Concessione. Milano, 1668 Luglio 28

Il Tribunale della Sanità dello Stato di Milano concede, su loro istanza, ad Antonio Minoia, Antonio Ceschetto, Carlo Antonio Nicello e Offrino Franciolo, tutti della valle Antigorio, la facoltà di commerciare con la Svizzera, trasportando vino nel Vallese fino a Berna e da quelle terre formaggio in Ossola, a condizione che esibiscano e facciano sottoscrivere la presente licenza ad ogni tappa del viaggio e che, sia all'andata che al ritorno, sottopongano le merci ai controlli sanitari presso l'incaricato Carlo Lej a Formazza. [Ester Bucchi de Giuli]

Informazioni
Copia autentica. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Rosea Francesco, n. 1980
Supporto: Doc. cartaceo | Lingua: Latino

Inventario. luogo non identificato, 1676 Ottobre 25

Inventario dei beni mobili ed immobili della chiesa di Santa Maria e degli oratori di Macugnaga compilato da Cristoforo "Guerinus" del fu Antonio. [Ester Bucchi De Giuli]

Informazioni
Originale. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Jachini Giovanni Battista, n. 3747
Regesto. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Jachini Giovanni Battista, Rubrica
Supporto: Doc. cartaceo | Lingua: Latino

Inventario. luogo non identificato, 1676 Ottobre 25

Inventario dei beni mobili ed immobili della chiesa di Santa Maria e degli oratori di Macugnaga compilato da Cristoforo "Guerinus" del fu Antonio. [Ester Bucchi De Giuli]

Informazioni
Originale. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Jachini Giovanni Battista, n. 3747
Regesto. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Jachini Giovanni Battista, Rubrica
Supporto: Doc. cartaceo | Lingua: Latino

Inventario. Macugnaga, 1676 Gennaio 2

Inventario dei beni mobili ed immobili della chiesa di Santa Maria di Macugnaga compilato da Cristoforo "Guerinus" del fu Antonio per ordine del vescovo di Novara Maraviglia in seguito alla visita pastorale del 18, 19 e 20 aprile del 1675. [Ester Bucchi De Giuli]

Informazioni
Originale. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Jachini Giovanni Battista, n. 3747
Regesto. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Jachini Giovanni Battista, Rubrica
Supporto: Doc. cartaceo | Lingua: Latino

Inventario. Macugnaga, 1676 Gennaio 2

Inventario dei beni mobili ed immobili della chiesa di Santa Maria di Macugnaga compilato da Cristoforo "Guerinus" del fu Antonio per ordine del vescovo di Novara Maraviglia in seguito alla visita pastorale del 18, 19 e 20 aprile del 1675. [Ester Bucchi De Giuli]

Informazioni
Originale. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Jachini Giovanni Battista, n. 3747
Regesto. Verbania, Archivio di Stato - Archivio notarile, Jachini Giovanni Battista, Rubrica
Supporto: Doc. cartaceo | Lingua: Latino