Bibliografia

Schmidt Ernst 1963
Vorwort, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, 1963

Linee guida per la rivista «Wir Walser».

Schneider Alexander 1961
Die Landammänner von Blumenegg und ihre verwandtschaftlichen Beziehungen, contenuto in Montfort. Zeitschrift für Geschichte, Heimat- und Volkskunde Vorarlbergs, , Bregenz-Dornbirn, 1961

Pp.145-147 «Walliser Recht» il diritto vallesano: già nel XIV secolo venne concessa ai Walser, insediatesi nel Vorarlberg, una propria giurisdizione.

Schnidrig Alois Larry 1971
Der Seelenglotz im Wallis, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1971

Schnidrig Alois Larry 1972
Der Seelonglotz im Wallis, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Maggio 1972

Schnidrig Alois Larry 1972
Der Seelonglotz im Wallis, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1972

Schnidrig Alois Larry 1974
Spuren von Bannzeichen und Sonnenkult im Wallis, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Maggio 1974

Schnidrig Alois Larry 1977
Ortsbezeichnungen als Grundlage von Familiennamen im Wallis und in Walserkolonien (Walser Volkstum: Forschungen und Meinungen), contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1977

Schnidrig Alois Larry 1878
Gotische Inschriften im Wallis, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Giugno 1978

Iscrizioni gotiche nel Vallese.

Schnidrig Alois Larry 1952
Walliser in der Fremde. Probleme der Auswanderung., Brig,

I Vallesani in terra straniera. Problematiche connesse all’emigrazione. Pp. 7-9: Emigrazione dei Walser e colonie.

Schnyder Stefan 1967
Walliser und «Walscher» in Bosco-Gurin, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1967

Contatti e relazioni tra gli abitanti di Bosco Gurin e gruppi di giovani provenienti dallo Oberwallis.

Schott Albert 1842
Die deutschen Colonien in Piemont, ihr Land, ihre Mundart und Herkunft, Ein Beitrag zur Geschichte der Alpen, Stuttgart-Tübingen,

Le colonie tedesche nel Piemonte, il loro dialetto e la loro origine. Schott offre una descrizione paesaggistica di tutte le otto località di lingua tedesca, descrive il modus vivendi degli abitanti e le loro usanze, confronta i loro costumi con quelli della Svizzera, in particolare del Vallese, prende in considerazione le tipologie d’abitazione (la casa burgundo-alemanna). Dal dialetto tedesco Schott risale all’origine burgunda degli abitanti, conferma però l’immigrazione dal Vallese in virtù sia del traffico un tempo particolarmente forte che dei rapporti famigliari e culturali. Schott individua inoltre una colonizzazione pretedesca (p.245 seg.), proprio sulla base della situazione patrimoniale e dei numerosi microtoponimi (Flurnamenschichten).

Schott Albert 1840
Die Deutschen am Monte Rosa mit ihren Stammesgenossen im Wallis und Uechtland, Zürich,

I tedeschi sul Monte Rosa con i loro simili appartenenti allo stesso ceppo etnico nel Vallese e nello Uechtland. Breve fonetica del dialetto di Gressoney, Issime, Alagna, Rima, Rimella, Macugnaga a confronto con Raron e il Grindelwand, basandosi su rilievi del 1839. Panoramica storica.

Schule R.G. 1977
De l'ermite à la cicogne…l'origine des enfants en Valais et en Vallée d'Aoste, contenuto in Le monde alpin et rhodarien, , 1977

Schwarz Artur 1962
Sind Walliser nach ihrer Abstammung Welsche?, contenuto in Vorarlberger Nachrichten, 166, Bregenz, 1962

I Vallesani sono originariamente dei romanzi?. Presa di posizione critica nei confronti di una distinzione tra i Walser e i Vallesani, effettuata da Alexander Schreider nel saggio «Die Landammänner von Blumenegg», «Gli Ammani di Blumenegg…» (M, annata 13).

Seewer Arnold 1955
Walliser Besitzungen in der Gemeinde Gstein, contenuto in Beiträge Heimatkunde der Landschaft Saanen, , Gstaad, 1955

Seewer Arnold 1957
Der St. Joder-Tag in Gsteig, contenuto in Schweizer Volkskunde. Korrespondenzblatt der Schweizerischen Gesellschaft für Volkskunde, , Basel, 1957

Possedimenti e colonie vallesane nel Comune di Gsteig. Perché, e da quando i Vallesani possiedono dei pascoli a Gsteig?. Posizione, dimensioni, utilizzo e condizioni di possesso dei pascoli di proprietà vallesana nella località di Gsteig. Possedimenti vallesani di pascoli e relativi abbandoni, rapporti e relazioni tra Gsteig e Savièse.

Semadeni Francesco Ottavio
Einiges über die Eginenalp im Goms im Wallis,

Il diritto walser e i cognomi di alcune famiglie suggeriscono l'emigrazione di alcuni abitanti dello Oberwallis (Vallese superiore) verso i Grigioni.

note: Senza indicazione dell'anno e del luogo di pubblicazione

Semadeni Francesco Ottavio 1938
Wallis-Walserisches aus Vorarlberg und Montafon, Arosa,

Semadeni Francesco Ottavio 1951
Sulle tracce dei Vallesani - Valser a sud delle Alpi Retiche, contenuto in Il Grigione Italiano, 6, Coira, 1951

Semadeni Francesco Ottavio [s.d.]
Auf den Spuren der freien Walser, [s.l.], [s.n.],

Sulle tracce dei liberi Walser. L'autore considera la corrispondenza trasportata attraverso i Passi e i valichi tra il Vallese e i Walser a Sud delle Alpi.

Semadeni Francesco Ottavio 1937
Zur Walserforschung, contenuto in Walliser Bote, 103, Brig, 1937

Per una ricerca sui Walser. L'autore considera in particolare un contratto tra gli abitanti del Vallese e dello Eschental.

Semadeni Francesco Ottavio 1946
Il problema dei cosidetti Valser o vallesani, contenuto in Il Grigione Italiano, 48-49, Coira, 1946

Semadeni Francesco Ottavio 1937
Über einige Walserurkunden aus Vorarlberg im Lichte der Walliser Herkunft, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1937

Su alcuni documenti walser del Vorarlberg alla luce dell’origine Vallesana. Cognomi e alcune denominazioni originarie rivelano il territorio e l'origine della popolazione walser nel Vorarlberg.

Semadeni Francesco Ottavio 1936
Über einige Walliser Urkunden aus Vorarlberg im Lichte der Walliser Herkunft, contenuto in Feldkircher Anzeiger, 81, Feldkirch, 1936

Su alcuni documenti vallesani provenienti dal Vorarlberg considerati secondo l’origine vallesana. Documenti relativi alla concessione in feudo nel 1313 dell'allora alpe di Laterns e di Uga (Damüls), e nel 1326 dell’Alpe Damüls. Denominazioni delle origini dei coloni.

Siegen Johann 1971
Lötscher Kolonien im Berner Oberland, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Maggio 1971

Siegen Johann 1938
Religiöse Volksbräuche im Wallis, Visp,

Tradizioni popolari di carattere religioso nel Vallese.

Siegen Johann 1940
Die Kirche von Lauterbrunnen, contenuto in Walliser Jahrbuch, , Brig, 1940

Benefattori vallesani elencati nel registro annuale della Chiesa. Emigrazione dei Lötscher (abitanti del Lötschental).

Siegen Johann 1966
Walliser Wallfahrten, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Luglio 1966

Numerose le località di pellegrinaggio presenti nel Vallese. La più antica è la tomba del martire di San Maurice. Il primo vescovo vallesano, cent'anni dopo la morte del Santo Maurizio, fece erigere una chiesa e promosse la sua venerazione. Il pellegrinaggio alla tomba continuò anche durante l'epoca della Riforma, molti fedeli che si recavano in tale luogo, vennero spesso severamente puniti. San Maurizio è patrono del Vallese. Dopo la morte del Vescovo Theodor, nacque ben presto un pellegrinaggio, rivolto alla località sede del suo vescovado, vale a dire Sitten, dove il Carndinale Schiner fece costruire una chiesa dedicata al secondo Santo protettore del Vallese. Il Santuario più importante per gli abitanti dello Oberwallis è quello dedicato alla Madonna di Glis. Abitanti di Bosco Gurin, Macugnaga e Formazzini si recavano sovente in pellegrinaggio nello Oberwallis. Pellegrinaggi dei Vallesani al di fuori della loro valle (Losanna, Einsiedeln). Pellegrinaggi dei Vallesani anche a Varallo e nella Val Sesia.

Sonderegger Stefan 1962
Die schweizerdeutsche Mundartforschung 1800-1959, Frauenfeld,

Elenca numerose pubblicazioni sulla lingua dei Walser e dei Vallesani.

note: 12 v.

Stäheli Emil 1951
Die Terminologie der Bauernmühle im Wallis und Savoyen, St. Gallen,

Descrizione di termini specifici. Le località di registrazioni del vallese-tedesco prese in considerazione sono: Albinen, Binn, Eischoll, Ernen, Ferden, Fiesch, Grächen, Kippel, Münster, Niederwald, Reckingen, Saas-Grund, Törbel, Ulrichen, Visperterminen. Pp. 114-124: Glossario di termini dialettali tedeschi.