Bibliografia

Dürst Hans 1979
Beziehungen zwischen Hasli und Pomat, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Dicembre 1979

Duruz-Solandieu Albert 1923
Les Valaisans au Vorarlberg, Sion,

I Vallesani nel Vorarlberg. Situazione nel Vallese ed emigrazione. Descrizione di tutti i territori Walser del Vorarlberg e di Galtür.

note: senza l'anno preciso della pubblicazione probabilmente 1923.

Eggs Julius 1930
Walliser Geschichte, Die Geschichte des Wallis im Mittelalter, Einsiedeln,

La storia del Vallese nel Medioevo. (Con una preistoria del Vallese). Tratta delle emigrazioni Walser (pp.82-83), libertà e diritto nelle colonie walser (pp.146).

Ehrenzeller Willhelm 1912
Die Feldzüger der Walliser und eidgenossen in Eschenthal und der Walliserhandel, Zürich,

Engel Claire Eliane 1948
La Vallée de Saas, Neuchatel-Paris,

Epis Patrizia 1988
Tipologie edilizie walser in Valsesia e nel Vallese : Alta val Grande e Lotschental. (tesi di laurea),

note: Tesi di laurea, Torino, Politecnico, 1988. Relatore Giuseppe Varaldo.

Fell Georg 1923
Verwälschte Walliser-kolonien am Südfuß des Monterosastockes, contenuto in Walliser Volksfreund, , Brig, 1923

Fink Joseph 1891
Der Mittelberg. Geschichte, Landes und Volkskunde des ehemaligen gleichnamigen Gerichts, Mittelberg,

Il Mittelberg: storia, corografia e folclore dell’omonimo Tribunale di quell’epoca. Ampia descrizione storica e rappresentazione del Mittelberg (non solo del luogo, bensì di tutto il Walsertal in generale): partendo da una descrizione geografica dei microtoponimi (nomi di campagna) e degli eventi più importanti, Klenze caratterizza gli abitanti e offre oltre a notizie di carattere folcloristico, anche delucidazioni su alcune particolarità linguistiche, informazioni relative alla tipologia dell’insediamento e all’ambito culturale. Compendio di storia del Vallese sino al XIV secolo e notizie sulle colonie walser del Vorarlberg. Si suppone che l’immigrazione (Einwanderung) nel Piccolo Walsertal sia avvenuta alla fine del XIII (Tannberg e Mittelberg p.96 e sg.). L’autore illustra inoltre le condizioni giuridiche, il commercio e il traffico, l’agricoltura, la selvicoltura (patrimonio forestale) con un’attenzione particolare nei confronti della storia riguardante l’alpeggio (autore Fink, pag. 197-225). Fink offre inoltre una descrizione storico-ecclesiastica delle parrocchie del Mittelberg (Fondazione nel 1391), Hirschegg e Riezlern così come del vicariato di Bad (Expositur). Struttura monastica e sistema scolastico, proverbi, leggende. 36 allegati con documenti.

Flüeler Max 1979
Inschriften auf alten Deckenbalken im Vispertal, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Giugno 1979

Foffano Sonia 1994/1995
Gli insediamenti Walser in Val Vogna. Proposta di un piano di tutela, conservazione e recupero,

note: Tesi di laurea, Milano, Politecnico, 1994/95. Relatore Maurizio Boriani.

Fritz Wilhelm 1963
Unser erster Besuch in der Urheimat, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, 1963

Il 9 - 11 settembre 1951: resoconto della visita dei Walser del Vorarlberg nella patria originaria dei walser: il Vallese.

Fuchs Gabriela 1990
Das prädikative Adjektiv und Partizip im Walliserdeutschen, Freiburg, pp. 107

Analisi della variabilità nell'uso di un tratto tipico della grammatica delle parlate walser nei dialetti vallesani attuali: la declinazione dell'aggettivo in funzione predicativa.

Furger Alfons 1979
Das Peiltal in Vals. Ein Stück walserische Siedlungsgeschichte, contenuto in Jahresbericht der Walservereinigung Graubünden, , Chur ; Splügen, 1979

Fux Adolf 1964
Beiderseits der großen Wasserscheide, contenuto in Terra Grischuna, , Chur, 1964

Su entrambi i lati del grande Spartiacque. I Walser nei Grigioni e i Vallesani nella terra d'origine.

Gatschet Albert Samuel 1879
Lokalbenennungen aus dem Bernerd Oberlande und dem Oberwallis, contenuto in Archiv des Historischen Vereins Bern, , Bern, 1879

Pp. 376-400 microtoponimi walser.

note: ristampa ampliata di «Deutung schweizerischer Lokalbenennungen aus den Hochalpen», Jahrbuch des Schweizer Alpenclub, 1867/68, pp. 478-516

Gattlen Anton 1966
Der Eintritt des Wallis in den Bund der Eidgenossen, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Luglio 1966

Gattlen Anton 1950
Deutschwallis. Eine geschichtliche Übersicht, contenuto in Sprachspiegel, , 1950

Panoramica storico-linguistica, sviluppo e spostamento dei confini linguistici tedesco-francesi, origine e lenta scomparsa del patrimonio linguistico-culturale dell’area tedesca nel Mittelwallis.

Gattlen Anton 1964
Zur Geschichte des Deutschtums in Sitten, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Luglio 1964

Documenti testimoniano la presenza di famiglie parlanti la lingua tedesca a Sitten già agli inizi del XIV secolo. Esse aumentarono anche nel corso del XV secolo. Interessanti dal punto di vista linguistico sono i decreti e le ordinanze che prevedevano una duplice versione francese e tedesca per coloro che non erano in grado di comprendere l'idioma romanzo. Brevi notizie storiche su Sitten e il Vallese. Processo di germanizzazione avvenuto in parte con l'utilizzo della lingua tedesca in ambito giuridico e amministrativo. Intorno al 1839 si verifica un'inversione di tendenza per cui la lingua francese prese di nuovo piede. Situazione linguistica nelle cerimonie religiose.

Giordani Giovanni 1891
La colonia tedesca in Alagna-Valsesia e il suo dialetto, Torino,

Grammatica del dialetto di Alagna con relativi esempi della parlata. Elenco di microtoponimi (nomi di luoghi di campagna) e cognomi. Comparazione del dialetto di Alagna con quello del Vallese e di Davos. (Recensione di E. Hoffmann-Krayer, in: Anzeiger für deutsches Altertum und deutsche Literatur 21, 1895, S. 26-39).

Gremaud J. 1875-1898
Documents relatifs à l'histoire du Vallais publiés per la Societé d'Histoire de la Suisse Romande, Lausanne,

note: n° 8 volumi

Grichting Alois 1979
Oberems und Unterems (Bilder aus der Walser Urheimat), contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Giugno 1979

Grichting Alois 2006
Wallisertitschi Weerter., Visp, Rotten-Verlag, pp. 304

Raccolta di 10.000 espressione del dialetto del Vallese tradotte e trascritte in tedesco. Il volume riporta esempio linguistici dell'alto Vallese, del Goms, del Saas e del Lötschental.

note: 3. edizione

Gröger Otto 1913
Die deutschen Walliser nach Verbreitung und Mundart, contenuto in Deutsche Erde, , Berlin, 1913

Recensione critica sull’opera di Karl Bohnenberger, Die Mundart der deutschen Walser (Il dialetto dei Walser tedeschi).

note: con una cartina panoramica di tutti gli insediamenti walser di Paul Langhans

Gross Maurice 1951
Problèmes de colonisation alpestre, contenuto in Annales Valaisannes, 1, Sion, 1951

Pp. 325-346 : Gross offre una risposta alla questione se i Walser abbiano colonizzato la parte superiore della Valle di Trient (Vallese). Razza, lingua, abitudini di vita e caratteristiche giuridiche dei Walser attestano ancora oggi l’immigrazione dei Walser.

Gruber Eugen 1965
Die Stiftungsheiligen der Diözese Sitten im Mittelalter, Freiburg,

Guntern Josef 1963
Das Walser Institut im Stockalperschloß in Brig, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, 1963

L’Istituto Walser all’interno del castello Stockalper di Briga. Carlen Louis ebbe l'idea di realizzare una biblioteca Walser che trovò a Briga la sua sede.

Guntern Josef 1963
Walliser Sagen, Olten,

Leggende provenienti dal Cantone Vallese.

Guntern Josef 1963
Das Erzählgut des Oberwallis, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1963

Considerazioni sulla raccolta di leggende vallesane. Temi e soggetti ricorrenti nelle leggende del Vallese.

Gutersohn Heinrich 1961
Geographie der Schweiz Bd. II, Bern,

Geografia della Svizzera. Clima e vegetazione. Tipologie di abitazioni ordinate e disposte secondo il paesaggio, infrastrutture relative al traffico, numero degli abitanti dei comuni, turismo.

note: 2 v.; Alpen I. Teil (Wallis, Tessin und Graubünden). Il secondo volume dedicato alle Alpi, prima parte.

Gysling Fritz 1965
Die Suon, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1965

Suon= canale di scolo per l’acqua all’aperto. Diffusione e comparsa di tale espressione nel Vallese e presso i Walser emigrati.