Bibliografia

Brun Leo 1916
Zu den Orstnamen und Fremdwörtern der Valser-Mundart, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1916

Rettifiche e integrazioni al contributo di Philipp Anton Rüttimann, toponimi e termini stranieri nel dialetto di Vals, apparso in: Bündner Monatsblatt, Chur, 1915, pp.307-314 e pp. 349-358.

Brun Leo 1918
Die Mundart von Obersaxen im Kanton Graubünden. Lautlehre und Flexion, Frauenfeld,

L'isola linguistica tedesca dello Obersaxen, creata dai Walser, appartiene dal punto di vista linguistico al ceppo dei dialetti alto-alemanni. All'interno dei dialetti walser dell'area orientale, essa mostra una maggiore affinità con i dialetti del Rheinwald piuttosto che con le parlate locali del gruppo di Davos. Confronto con il dialetto walser di Vals (pp.198-199). Particolare concordanza del dialetto dello Obersaxen con quello di Urseren. Descrizione storica e fonetica dei suoni (pp.29-144), sistema di declinazione e coniugazione delle parole (pp.145-186). Tre appendici dedicate: ai prestiti linguistici romanzi, storia della lingua e dell'insediamento dello Obersaxen con campioni ed esempi di lingua.

note: Beiträge zur Schweizerdeutschen Grammatik

Brunold Ursus 2004
Jahrzeitbücher, Urbare und Rödel Graubündens. Band 2: die Kreise Ilanz, Lugnez und Trins, Chur, Staatsarchiv Graubünden, pp. 578

Ampia raccolta di documenti come annali, libri tributari dal sedicesimo secolo dei distretti di Ilanz, Lugnez e Trins, nel cantone Grigioni. Fonti per ricerche storiche, economiche, religiose, sociali e linguistiche.

note: Staatsarchiv Graubünden

Brunold Ursus 1999
Jahrzeitbücher, Urbare und Rödel Graubündens, Band 1: Die Kreise Disentis und Ruis, Chur, Staatsarchiv Graubünden, pp. 333

Ampia raccolta di documenti come annali, libri tributari, antecedenti il 1600 dei distretti di Disentis e Ruis, nel cantone Grigioni. Fonti per ricerche storiche, economiche, religiose, sociali e linguistiche.

Buchli Arnold 1947
Der Seelebalgge, contenuto in Schweizer Volkskunde. Korrespondenzblatt der Schweizerischen Gesellschaft für Volkskunde, , Basel, 1947

Le finestrelle dell'anima. Prove dell'esistenza di tali aperture nelle facciate delle case walser nel Prättigau e a Davos.

Buchli Arnold 1966
Mythologische Landeskunde von Graubünden. Ein Bergvolk erzählt, Aarau,

Contiene diverse leggende che derivano da località walser.

note: 2 v. dedicato alla zona del Reno da Badus sino a Calanda (1966).

Büchli Brigitte 2001
Das Bodenälpli im Safiental, contenuto in Jahresbericht der Walservereinigung Graubünden, , Chur ; Splügen, 2001

Buchli Christian 1959
Aus der Geschichte der Walserkolonien in Graubünden, St.Galler Oberland und Vorarlberg, contenuto in Bündner Schulblatt, 5, Chur, 1959

Dalla storia delle colonie walser nei Grigioni, San Gallo Oberland e Vorarlberg. Origine, emigrazione e sistema economico, posizione giuridica e lingua. (ampia ed estesa relazione).

Büchli Konrad 1998
Erinnerungen an die Safier Landsgemeinde, contenuto in Walser-Mitteilungen / Halbjahresschrift der Walservereinigung Graubünden, 37, Chur ; Splügen, 1998

Büchli Konrad 2001.
Geschichten aus den Bergen. Erinnerungen eines Safiers, Chur, Walservereinigung Graubünden,

Attraverso i ricordi della sua infanzia l'autore descrive l'abitato di Safier dal punto di vista storico e culturale.

note: 4. ed.

Büchli Konrad 1995
Geschichten aus den Bergen. Erinnerungen eines Safiers, Chur, Walservereinigung Graubünden,

Attraverso i ricordi della sua infanzia l'autore descrive l'abitato di Safier dal punto di vista storico e culturale.

Büchli Konrad 1996
Geschichten aus den Bergen. Erinnerungen eines Safiers, Chur, Walservereinigung Graubünden, pp. 183

Attraverso i ricordi della sua infanzia l'autore descrive l'abitato di Safier dal punto di vista storico e culturale.

note: 2. ed.

Büchli Konrad 1998
Geschichten aus den Bergen. Erinnerungen eines Safiers, Chur, Walservereinigung Graubünden,

Ricordi da Safien, storie montane.

note: 3. ed.

Bühler Gaudenz 1962
Tschappina, contenuto in Neue Bündner Zeitung, 47, Chur, 1962

Riassunto della storia che riguarda le località di Tschappina e Heinzenberg.

note: Bündner Gemeindechronik (Cornaca dei Comuni del Cantone dei Grigioni)

Bühler Valentin 1886
Der Obersaxer Dialekt in seiner Eingenart, Heidelberg,

Introduzione storica e dizionario del dialetto dello Obersaxen in ordine alfabetico.

Bühler Valentin 1879
Davos in seinem Walserdialekt, Heidelberg,

I: dizionario alfabetico del dialetto di Davos, indice dei toponimi e microtoponimi di Davos, elenco dei cognomi; II: dizionario secondo aree tematiche, campioni di lingua; III: elenco degli omonimi, elementi fondamentali di grammatica, confronto fra la declinazione di Davos, Vals e Tersnaus, Mutten, Obersaxen, Safien e Tschappina, Rheinwald, Avers, Haldenstein.

note: Ein Beitrag zur Kenntniss dieses Hochthals und zum schweizerischen Idiotikon (Un contributo sulla conoscenza di questa alta valle e sull’Idiotikon svizzero). 1 volume, parte lessicografica. (Aggiunta: Wanderungen durch Davos - Emigrazioni attraverso Davos). 1 edizione Heidelberg 1870. 2. edizione, ampliata Heidelberg 1872-1875, II volume, parte dedicata ai sinonimi (Aggiunta: Das Lied vom «Sapüner-Buöbli» e St. Antönier «Aller Welt Hauszeichen»- tutti i segni di casato). Heidelberg 1875. III volume, parte dedicata agli omonimi e alla grammatica. Heidelberg 1879.

Bühler Valentin 1872
Davos in Graubünden in sprachlich-kulturhistorischen Umrissen, Heidelberg,

Pp. 15-16 quantità e dimensioni di merci, pascoli e fieno. Pp.21-28 raccolta di indovinelli, filastrocche e proverbi. Pp.29-106 elenco di termini dialettali ordinati secondo aree tematiche: nomi di animali (zootoponimi), nomi di piante(fitotoponimi), fenomeni atmosferici, forme di montagna e di roccia, attività agricole connesse ai pascoli alpini e alla lavorazione del latte, parti del corpo umano e le relative percezioni sensoriali, malattie, parti corporee degli animali, carne e macelleria, stoviglie, carri, abbigliamento, artigianato, gioielli, recipienti e utensili, legno, cibo, pane e paste, caccia e pesca, centrali idroelettriche e dighe, sbarramenti di protezione, mestieri, famiglia (rapporti di parentela), educazione, scuola, chiesa, cimitero, amicizia e vicinato, autorità e municipio, povertà, sistema di imposte e tasse, concetti giuridici, feste, pasti, calendario, apparizioni, fantasmi, magia, cielo e inferno. Pp. 107-114 forme di coniugazione dei verbi ausiliari: essere (sein), avere (haben); dei verbi modali: potere (dürfen), dovere (sollen), potere nel senso dell'essere in grado (können), volere (wollen). In appendice: p.115 indovinelli del Prättigau e modi di dire, p.116 fitotoponimi (nomi di piante) della zona del Prättigau e delle Signorie (relative al Cantone dei Grigioni). Postille e aggiunte dell'autore sulla carta dell'Ufficio dell'Idiotikon svizzero a Zurigo.

Bundi Martin 1982
Zur Besiedlung- und Wirtschaftsgeschichte Graubündens im Mittelalter, Chur, Carlen-Verlag, pp. 693

Volume sugli insediamenti e l'evoluzione economica dei Grigioni nel Medievo.

Bundi Martin 1980
Zur Besiedlung des Aversertales, contenuto in Jahresbericht der Walservereinigung Graubünden, , Chur ; Splügen, 1980

Bundi Martin 1981
Zur Besiedlung des Aversertales, contenuto in Terra Grischuna, 1, Chur, 1981

note: Già pubbl. in: Jahresberichte der Walservereinigung Graubünden, 1980.

Bundi Martin 1984
Tre interrogativi sulla colonizzazione walser nei Grigioni, pp. 109-117

Buol Hans 1947
Hoch über dem Landwasser, contenuto in Schweizer Schulfunk, 3, 1947

Commento relativo ad un programma radiofonico scolastico sulle comunità Walser di Davos e Monstein.

Buol Hans 1964
Kreis Luzein, contenuto in Neue Bündner Zeitung, 129, Chur, 1964

Circolo di Luzein. Compiti storici del presente.

Bütler Placid 1924
Calfeisental, Neuenburg,

La Valle di Calfeisen venne colonizzata, intorno alla metà del XIV secolo, dai «liberi walser».

note: 2 v.; p.474.

Caduff Donat 2002
Merkmale des Siedlungsbildes von Valendas. Fassaden - Brunnen - Dorfplatz, contenuto in Jahresbericht der Walservereinigung Graubünden, , Chur ; Splügen, 2002

Caduff Gian 1932
Die Knabenschaften Graubündens, Chur,

Le Knabenschaften, sorta di gruppi di giovani, esistono anche nei singoli territori walser. Organizzazione, usi e costumi.

note: Tesi

Caduff Jakob 1962
Castrisch., contenuto in Neue Bündner Zeitung, 59, Chur, 1962

note: Bündner Gemeindechronik (Cronaca dei Comuni del Cantone dei Grigioni).

Caduff Leonhard 1960
Bündner Oberland, Bern,

Immigrazione walser attraverso la Furka e lo Oberalp (p.11). Per opera dei Walser e del ceto nobiliare si verificò una ripresa e una sollecitazione del processo di germanizzazione.

note: illustrato

Caduff Toni 1963
Igels, contenuto in Neue Bündner Zeitung, 93, Chur, 1963

L'autore presenta la storia più antica, la situazione ecclesiastica e le problematiche economiche del presente.

note: Bündner Gemeindechronik (Cronaca dei Comuni del Cantone dei Grigioni)

Caflisch Christian 1950
Walsersiedlungen in Marmorera?, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1950

Insediamenti walser a Marmorea? Sulla base della tipologia dell’insediamento, del sistema economico, così come della situazione linguistica e di altri indizi, l’autore giunge alla conclusione dell’esistenza di insediamenti walser romanizzati a Marmorea e nello Oberhalbstein.