Bibliografia

Escher Josef 1993
Bei den Walsern in Argentinien, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, , Visp, 1993

Et. al. 1989
Alagna Valsesia, una comunità walser, Borgosesia, Valsesia, pp. 324

Il volume è costituito da una prima introduzione di Enrico Rizzi sulle origini di Alagna. Seguono alcuni interventi di Don Erminio Ragozza sulla comunità civile, la vita religiosa dell’insediamento, storie di emigrazione e l’attuale situazione di Alagna. Pier Paolo Viazzo e Mariangela Bodo descrivono la scuola e i nomi delle famiglie. Stainer Emilio descrive i segni di casato e Arialdo Daverio si sofferma sull’architettura delle case di Alagna. Casimiro Debiaggi descrive gli artisti di Alagna.

note: A cura del Comitato organizzatore 8. Walsertreffen, Alagna, 1983.

Fantoni Roberto 2006
Rima nella storia. Tempi e luoghi dell'emigrazione rimese, pp. 113-122

Ferdmann Jules 1948
Aus der Geschichte des Kurortes Davos, contenuto in Schweizerische Ärztezeitung, 22, Bern, 1948

Estratto dalla storia della stazione climatica-termale di Davos. Immigrazione dei Walser. Sviluppo e salita della stazione termale di Davos.

Ferrera Anna Maria 1997
Emigrazione e Società in Val Formazza dall'Ottocento al Primo Novecento, pp. 364

La tesi viene suddivisa in quattro parti, la prima riguardante cenni geografici, storici ed economici sulla Valle Formazza, la seconda su alcune notizie di carattere socio-demografico, la terza parte sulle prime notizie sull' emigrazione e la quarta sull'emigrazione transocenanica in America. Raccolta delle lettere da Formazza, le associazioni dei Formazzini in America. Appendice documentaria con lettere e fotografie.

note: Tesi di laurea, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, 1997. Prof. Ramponi.

Forchhammer Paul 1880
St. Antönien im Prättigau, contenuto in Neue Alpenpost, , Zürich, 1880

Migrazione, descrizione del territorio e delle tipologie d'abitazione.

Fritz Karl 1930
Die alte und neue Heimat der Walser, Sonntag,

La patria antica e nuova dei Walser. Emigrazione e nuovo insediamento dei Walser, diversi territori del Vorarlberg, l’autore considera inoltre anche la periferia e il territorio circostante. Origine dei Walser del Vorarlberg, l’epoca e le cause dell’emigrazione (tensioni generate da guerre, unioni con altre dinastie e casati), le vie percorse, appartenenza etnica. Breve excursus attraverso le colonie svizzere e del Liechtenstein, le località walser del Vorarlberg e della Valle di Lech nel Tirolo sulla base di materiale documentario. Onomastica (Nomi di famiglie).

Führer Johannes 2002
Die Südwalser im 20. Jahrhundert. Transformation, Assimilation und Affirmation der Walser im Aostatal, Piemont, Tessin und Wallis., Brig, Jens Hoekstra, pp. 310

Aspetti etnologici e linguistici delle colonie walser a sud delle Alpi. La loro storia dal tredicesimo secolo ad oggi, provvedimenti e situazione politica durante il fascismo, l'avvento del turismo di massa e trasformazioni avvenute, la nascita di una coscienza walser, sviluppi attuali.

Glauser Fritz 1987
Ochsen und Pferde. Voraussetzungen des mittelalterlichen Alpenverkehrs, pp. 109-121

Gross Maurice 1951
Problèmes de colonisation alpestre, contenuto in Annales Valaisannes, 1, Sion, 1951

Pp. 325-346 : Gross offre una risposta alla questione se i Walser abbiano colonizzato la parte superiore della Valle di Trient (Vallese). Razza, lingua, abitudini di vita e caratteristiche giuridiche dei Walser attestano ancora oggi l’immigrazione dei Walser.

Guichonnet Paul 1948
Emigration alpine vers les pays de langue allemanne, contenuto in Revue de Géographie alpine, 36, Grenoble, 1948

Emigrazione alpina verso i paesi di lingua tedesca. Riguarda anche l’emigrazione di Gressonari.

Gysling Fritz 1983
Pérégrinations dialectologiques dans le Val de Gressoney., Bern, Francke, pp. 280-285

I dialetti della val di Gressoney.

note: Dialectologie, histoire et folklore : mélanges offerts à Ernest Schüle pour son 70e anniversaire. - Berne : Francke, 1983.

Gysling Fritz 1968
Im Krämertal, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, 1968

Nella Valle dei Krämer, vale a dire la Valle dei mercanti. I Krämer sono per lo più commercianti di Gressoney, riconoscibili nelle figure di bottegai e merciai, (mercanti). Gressoney. Cultura popolare, tipologie d’abitazione, cognomi, professioni, segni di casato, stemmi. Emigrazione e attività artigianali.

Häfele Franz 1925
Die Einwanderung der Walser in Vorarlberg, contenuto in Heimat, , Leipzig-Wien-Prag, 1925

L’immigrazione (Einwanderung) dei Walser nel Vorarlberg. Breve descrizione storica.

Häfele Franz 1922
Aufsätze und Bilder aus der Geschichte Vorarlbergs und seiner Umgebung, Hohenems,

Saggi e immagini tratte dalla storia del Vorarlberg e dal suo ambiente circostante. Pp. 75-78.: «Die Einwanderung der Walser in Vorarlberg» L’immigrazione dei Walser nel Vorarlberg, ampia panoramica di tutte le colonie walser del Vorarlberg. Pp. 78-80: «Die Walser und ihre Erinnerungen an die alte Heimat» “I Walser e le loro memorie sulla loro terra d’origine”, posizione sociale e giuridica dei Walser all’interno della popolazione già insediata. Memorie, ricordi: sistema economico, tipologie costruttive e insediamento, dialetto, costume, venerazione e culto di San Teodulo, leggende.

Hilfiker Max 1987
Die Familie Massner in Chur und der Transit auf der Unteren Strasse im 17./18. Jahrhundert, pp. 205-215

Hirsch Ernst 1974
Savoysche Walser-Einwanderer in Südwestdeutschland, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1974

Hirsch Ernst 1975
Die savoyardische Einwanderung nach dem alemannischen-schwäbischen Wirtschaftsraum.,

Esempio dell'emigrazioni da Gressoney e dalla valle d'Ayas.

note: In: Schwäbische Heimat, n°3, 1975.

Hössli Christian 1967
Die Walserkolonie Rheinwald, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Maggio 1967

Situazione prima dell' immigrazione dei Walser (intorno alla metà del XIII sec.). Immigrazione dei Walser. Sviluppo economico caratterizzato dalla circolazione e dal transito che avvenne per il Passo dello Splügen. Presenta un elenco di vocaboli in dialetto.

Huser Hans Jürg 1953
Die Verhältnisse der Rhesusfaktoren im Safien- und Valsertal, contenuto in Gesundheit und Wohlfahrt, , Bern, 1953

Osservazioni storiche sulle migrazioni dei walser. Sintesi delle analisi mediche sino ad ora effettuate.

note: Tesi di medicina

Ilg Karl 1948
Schweizer Kolonisten in den Ostalpen, contenuto in Die Furche. Kulturpolitische Wochenschrift, 26, Wien, 1948

Coloni Svizzeri sul versante orientale delle Alpi (Ad est delle Alpi). Immigrazione dei Walser verso i Grigioni e il Vorarlberg, relazioni con la terra d’origine nel Vallese.

Ilg Karl 1956
Die Walser in Vorarlberg (2.Teil), Dornbirn,

I Walser nel Vorarlberg (seconda parte). La loro natura: usi e costumi come punti forza per la conservazione della loro Comunità. I documenti più antichi sui Walser nel Vorarlberg del 1313, essi presero possesso di all’incirca quasi un quarto della superficie del territorio del Vorarlberg. L’origine dei Walser, i motivi della loro emigrazione e della loro assimilazione, circostanze naturali e connessioni con il diritto dei coloni medievale e con la libertà di movimento. Le condizioni naturali nei territori walser e stadio dell’insediamento prima dei Walser (parziale allevamento del bestiame, economia dei pascoli alpini, metodi particolari per la conservazione e il mantenimento del fieno, ruolo significativo ed importante svolto dalla falce e dalla fienaia). Attuali condizioni di vita ed economiche dei Walser. Tratti caratteristici dei Walser, fede e superstizione. Le comunità walser, i loro usi e costumi, la tipologia del costume, battesimo, matrimonio, funerale, consuetudini legate all’ambito lavorativo.

note: 6 v.

Ilg Karl 1947
Die Zeit der Einwanderung der Walser und ihre Bedeutung für die bäuerliche Wirtschaft am Beispiel Vorarlbergs betrachtet, contenuto in Montfort. Zeitschrift für Geschichte, Heimat- und Volkskunde Vorarlbergs, , Bregenz-Dornbirn, 1947

L’epoca dell’immigrazione dei Walser e il ruolo importante da loro svolto per l’economia agricola considerato sull’esempio dei Walser nel Vorarlberg. Cause e motivi dell'emigrazione dei Walser. Accoglienza ed inserimento nel territorio del Vorarlberg per ragioni di carattere militare ed economico. Immigrazione principale avvenuta a cavallo tra il XIII e il XIV secolo.

Imboden Gabriel 1987
Der Transit am Simplon zu Berginn der Aera Kaspar Jodoks von Stockalper (17. Jh.), pp. 177-203

Imesch Ludwig 1977
Geschichte der Walser, ein Volkslesebuch, Brig, Rotten-Verlag, pp. 130

La storia dei walser, origine degli insediamenti. Descrizione storica e particolareggiata di ogni colonia. Le caratteristiche walser, la lingua, la toponomastica, il diritto walser, l’architettura. Sviluppi politici e situazione attuale.

Imhof Josef Marie 1978
Das Wallis zur Zeit der Walserwanderung, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Dicembre 1978

Imsand Peter 2003
Der Griespass: vom einst viel begangenen Saumpfad zum erlebnisreichen Wanderweg, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, 2003

Jecklin Fritz 1922
Land und Leute des Unterengadins und Vintschgaus im 14 Jahrhundert, Chur,

Territorio e popolazione della Engadina inferiore e Vintschgaus nel XIV secolo. P. XI: da un registro dei Balivi di Matsch (circa 1369-1371) emerge che diverse famiglie walser del Prättigau e della zona del Vorarlberg siano immigrate intorno al 1320 nella valle di Paznau.

Joos Lorenz 1946
Die Walser Wanderungen vom 13. bis 16. Jh und ihre Siedlungsgebiete, Einzelhöfe und Niederlassung in schon bestehenden romanischen Siedlungen gegen Ende des 15. Jhdts. auf dem Gebiete von Graubünden, St.Gallen und Liechtenstein, contenuto in Zeitschrift für Schweizerische Geschichte, , Zürich, 1946

Le migrazioni Walser dal XIII sino al XVI secolo e le loro zone d’insediamento, masi isolati (fattorie singole - Einzelhöfe) e colonie in stanziamenti di origine romanica già esistenti intorno alla fine del XV secolo sul territorio dei Grigioni, di San Gallo e del Liechtenstein. Descrizione e raffigurazione del movimento migratorio dei Walser e i loro insediamenti nella Svizzera e nel Liechtenstein. Sintesi della letteratura walser più importante e significativa (sino al 1946). Situazione e condizioni vigenti nella terra d’origine: colonizzazione dell’Oberwallis (Vallese superiore), originariamente romanzo, ad opera di Alemanni e prime ondate migratorie dei Vallesani. Si riconoscono tre gruppi emigratori principali: uno relativo agli insediamenti nella zona del Vorderrhein (Reno Anteriore del Reno) e della Tamina, l’altro movimento migratorio riguarda la diffusione del gruppo del Rheinwald, infine viene considerato il gruppo di Davos, al quale vengono annoverati anche i Walser del Liechtenstein.

note: contiene una carta geografica.

Jost Christian 1965
Davos, contenuto in Neue Bündner Zeitung, 132, Chur, 1965

Immigrazione dei Walser, industria mineraria, sviluppo della stazione climatica-termale.

note: Bündner Gemeindechronik (Cronaca dei Comuni del Cantone dei Grigioni)