Bibliografia

Walter François 1996
Quand la Montagne aussi a une Histoire. Mélanges offerts à Jean-François Bergier, Bern, Stuttgart, P. Haupt, pp. 480

35 contributi rendono omaggio a Jean-François Bergier, storico dell'economia svizzera e del mondo alpino. Saggi di approccio storico, economico e giuridico sullo spazio alpino.

Weiss Richard 1941
Das Alpwesen Graubündens. Wirtschaft, Sachkultur, Recht, Aelplerarbeit und Aelplerleben, Zürich,

Weiss Richard 1992
Das Alpwesen Graubündens. Wirtschaft, Sachkultur, Recht, Älplerarbeit und Älplerleben. Reprint der Ausg. 1941, Chur, Octopus Verlag, pp. 382

Consuetudini, economia diritto delle comunità alpine dei Grigioni.

Wettstein Otto 1910
Anthropogeographie des Safientales, contenuto in Jahresbericht der Geographisch-Ethnographischen Gesellschaft in Zürich, , Zürich, 1910

Origine dei Walser di Safien dallo Oberwallis come soldati, someggiatori e coloni contadini. Descrizione della situazione economica, in particolare dell’economia degli alpeggi. Condizioni di vita degli abitanti. Movimento demografico.

Winkler Otto 1948
Über Lebensraum und Wirtschaft der freien Walser im sankt-gallischen Calfeisental, St. Gallen, Corona Amicorum,

Sullo spazio vitale e l’economia dei liberi walser nella valle di Calfeisen situata nel Cantone di San Gallo.

Woolf Stuart 2002
Formaggi e mercati., Aosta, Le Chateau, pp. 172

Raccolta di saggi di taglio comparativo sulla cultura d'alpeggio e la produzione casearia nelle Alpi occidentali.

note: Economie d'alpeggio in Valle d'Aosta e Haute-Savoie

Wopfner Hermann 1931
Beiträge zur Geschichte der alpinen Schwaighöfe, contenuto in Vierteljahresschrift für Sozial und Wirtschaftsgeschichte, , Stuttgart, 1931

Wyss Erwin 1991
Verbindungswege nach Mutten, heute, gestern, morgen, contenuto in Walser-Mitteilungen / Halbjahresschrift der Walservereinigung Graubünden, 23, Chur ; Splügen, 1991

Zanzi Luigi 1987
I Walser nella storia delle alpi. Un modello di civilizzazione e i suoi problemi metodologici, Milano, Jaka Book, pp. 518

La prima parte del volume è costituita dalle argomentazioni di Luigi Zanzi su alcuni aspetti dei Walser, tra cui le questioni metodologiche nello studio della civilizzazione delle Alpi, la questione walser, aspetti dell'architettura e delle vie di comunicazione. Nella seconda parte Enrico Rizzi illustre le fonti storiche.

note: Prefazione di Luigi Bulferetti. Seconda edizione del 2002.

Zimpel Heinz Gerhard 1958
Der Verkehr als Gestalter der Kulturlandschaft, München,

Il traffico come costruttore del paesaggio antropizzato. Un’analisi geografica del traffico sull’esempio delle Alpi interne retiche nel territorio dei Grigioni. L'autore affronta le tematiche relative all'immigrazione, all’insediamento e al sistema economico dei Walser nei Grigioni a p.8 e a p.288 e sg..

note: Tesi

Zinsli Paul 1941
Vom Brotbacken in Safien, contenuto in Schweizer Volkskunde. Korrespondenzblatt der Schweizerischen Gesellschaft für Volkskunde, , Basel, 1941

note: Il presente contributo è edito anche in: «Neue Bündner Zeitung», Nr. 64, 1941, Chur.

Zinsli Paul 1946
Der Gulden noch im Kurs!, contenuto in Schweizer Volkskunde. Korrespondenzblatt der Schweizerischen Gesellschaft für Volkskunde, , Basel, 1946

Il fiorino come unità di calcolo a Safien.

Zinsli Paul 1988
Walserarbeit im Spiegel der Flurnamen, pp. 273-285

Zinsli Paul 1968
Walser Volkstum in der Schweiz, in Vorarlberg, Liechtenstein und Piemont, Frauenfeld und Stuttgart, Verlag Huber,

Opera modello sulla tematica dei Walser, che offre una sintesi di tutte le problematiche connesse alla realtà e al patrimonio culturale dei Walser. Zinsli considera i risultati più recenti ottenuti dalla ricerca, descrive la storia, le questioni giuridiche ed economiche, etnologia, linguistica, demologia e folklore, le conoscenze nell’ambito delle scienze naturali. Il libro supera il limite di una visione e di una compilazione puramente critica presente sino ad ora nella ricerca, in quanto prende in considerazione i risultati ottenuti dallo studio personale. Le registrazioni proprie dell’autore e i numerosi resoconti di escursioni effettuate da studenti sono particolarmente evidenti nelle parti linguistiche e dedicate al patrimonio culturale, dove si ritrovano eloquenti citazioni di microtoponimi (nomi di campagna e di terreni) provenienti dalle colonie walser dello Ennetberg. Zinsli presenta inoltre una panoramica, ampiamente documentata, della migrazione dei Walser come «tarda migrazione di popoli» attraverso le alpi. Zinsli s'interroga inoltra sulla questione di un'eredità comune dei Walser, vale a dire ciò che fa parte del patrimonio delle tradizioni originarie, quali sono gli elementi salienti della demologia e del folklore dei Walser, cosa si può ancora riconoscere nei coloni walser ormai sparsi della loro antica discendenza dalla Valle del Rodano. Emerge un giudizio negativo nei confronti di una visione e di una consapevolezza comune delle proprie origini, Zinsli prende le distanze da una visione generalizzata che tende ad individuare delle caratteristiche salienti riferite ai Walser di tipo omogeneo secondo tratti somatici e secondo una visione di tipo razziale, troviamo inoltre nell’opera di Zinsli una valutazione prudente delle origini del diritto, della forma d’insediamento e delle tipologie di costruzione dei Walser nei luoghi d’origine. «Leggende tipiche dei Walser» esse appartengono ad un patrimonio universale delle leggende, un numero significativo di antiche composizioni d’origine alpina. Non è possibile rintracciare un elemento comune al Vallese e ai territori walser negli usi e costumi legati alla quotidianità e alle festività. Vero patrimonio genetico è la lingua dei Walser, che Zinsli tratta nella sua peculiarità, nella variante linguistica in pericolo delle Valli meridionali dello Ennetberg, nell’eredità linguistica comune rimasta dalla Valle del Reno, nelle testimonianze rappresentate dai microtoponimi e nel contenuto linguistico con allegati dei campioni di dialetto, elementi che lo portano a tale conclusione: «Il patrimonio culturale dei Walser è un patrimonio linguistico». Le minacce a cui è sottoposta la lingua walser e l’esistenza stessa dei Walser nel mutare del tempo vengono considerate sullo sfondo di una storia locale. Carattere e potenzialità dei Walser viste nel loro insieme e nelle singole personalità nei diversi ambiti di vita statale, culturale, ed economica. Sguardo retrospettivo e previsione futura. Documenti, campioni ed esempi linguistici dei dialetti, indice degli autori, delle persone e dei luoghi.