Bibliografia

Jörger Paula 1967
Vals, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, 1967

L'autrice offre una descrizione storica e geografica della località walser di Vals. Considera la situazione attuale e passata delle vie di comunicazione, descrive brevemente il paese citando il museo «Gandahus», ad esso dedicato. Indicazioni bibliografiche su testi che trattano della particolarità linguistica di tale località. Vals è stata oggetto anche di catastrofi naturali, quali valanghe e alluvioni che l'autrice descrive con date ed eventi precisi. Situazione storica e giuridica prima e dopo l'immigrazione dei Walser (avvenuta nel XIV secolo).La religione cattolica degli abitanti di Vals, sistema economico e situazione demografica. Dialetto.

Klenze Hippolyt V. 1879
Die Alpwirtschaft im Fürstenthume Liechtenstein, ihre Anfänge, Entwicklung und gegenwärtiger Zustand, Stuttgart,

Dopo alcune osservazioni di carattere introduttivo sull’economia alpina preistorica e protostorica nel territorio dell’attuale Liechtenstein, Klenze offre un’esaustiva descrizione storica dei singoli alpeggi sulla base di materiale documentario. Il primo documento, relativo ad un alpeggio del territorio, riguarda la concessione in feudo di una parte della valle di Malbun (Malbuntal) ai Walser di Triesenberg nel 1355. Seguono capitoli dedicati allo “Schneeflucht ”(zona d'alpeggio posta più in basso e utilizzata in caso di necessità) situato tra Steg e Malbun, inoltre viene descritta l'imposta di burro e formaggio che doveva essere versata al proprio sovrano da parte di tutti gli alpeggi, nota come “Vogelrecht”, così come vengono presentati altri diritti. «Die Alpwirtschaft der Walser am Triesnerberge» (pp.108-122): dopo la loro immigrazione i Walser di Triesenberg acquisirono presto l’importante proprietà di un alpeggio e superarono velocemente quelle attuali delle comunità. Nel 1526 i pascoli privati in alta quota vennero convertiti in alpeggi di carattere consorziale.

Klenze Hippolyt V. 1891
Der Mittelberg. Geschichte, Landes und Volkskunde des ehemaligen gleichnamigen Gerichts, Mittelberg,

Il Mittelberg: storia, corografia e folclore dell’omonimo Tribunale di quell’epoca. Ampia descrizione storica e rappresentazione del Mittelberg (non solo del luogo, bensì di tutto il Walsertal in generale): partendo da una descrizione geografica dei microtoponimi (nomi di campagna) e degli eventi più importanti, Klenze caratterizza gli abitanti e offre oltre a notizie di carattere folcloristico, anche delucidazioni su alcune particolarità linguistiche, informazioni relative alla tipologia dell’insediamento e all’ambito culturale. Compendio di storia del Vallese sino al XIV secolo e notizie sulle colonie walser del Vorarlberg. Si suppone che l’immigrazione (Einwanderung) nel Piccolo Walsertal sia avvenuta alla fine del XIII (Tannberg e Mittelberg p.96 e sg.). L’autore illustra inoltre le condizioni giuridiche, il commercio e il traffico, l’agricoltura, la selvicoltura (patrimonio forestale) con un’attenzione particolare nei confronti della storia riguardante l’alpeggio (autore Fink, pag. 197-225). Fink offre inoltre una descrizione storico-ecclesiastica delle parrocchie del Mittelberg (Fondazione nel 1391), Hirschegg e Riezlern così come del vicariato di Bad (Expositur). Struttura monastica e sistema scolastico, proverbi, leggende. 36 allegati con documenti.

Köberle Alfons 1963
Ein Walser Jubiläum 1563-1963, contenuto in Vorarlberger Volksblatt, 77, St. Pölten-Bregenz, 1963

Un anniversario Walser 1563-1963. Il 1 maggio del 1563, il Mittelberg ottiene una giurisdizione autonoma (Piccolo Walsertal) e avviene la separazione dal Tribunale comune di Tannberg che comprendeva Lech, Schröcken e Warth.

Kocher Alois 1972
Die Walser im Urserntal, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, 1972

Colonizzazione sulla base di toponimi e microtoponimi, cognomi di famiglie. Immigrazione dei Walser, situazione giuridica, lingua, usi e costumi (confronto con il Goms), protettorati, rapporti di natura politica ed economica con il Vallese. Tipologia d'insediamento ed economia.

Kreis Hans 1958
Die Walser. Ein Stück Siedlungsgeschichte der Zentralalpen., Bern,

I Walser. Una parte di storia relativa agli insediamenti delle Alpi Centrali. Prima grande sintesi della questione Walser. Gli abitanti originari del Vallese, nascita e sviluppo delle colonie walser, motivi e ragioni dell’emigrazione, status giuridico, sistema economico e tipologie d’insediamento, dialetto, sviluppo economico, giuridico e sociale. I Santi Walser, cognomi e nomi, considerazioni linguistiche con un elenco di diversi termini dialettali. Sorte e destino dei Walser per quanto concerne l’evoluzione politica, giuridica e sociale. Punto di vista adottato dai Walser nei confronti della Riforma e dell’ambiente. Scomparsa dell’insediamento Walser a Calfeisen. Mutamenti economici e loro conseguenze per il patrimonio e la natura dei Walser (Walsertum). Riferimenti letterari e un indice ricco di fonti.

Kuratli Jakob 1964
Das Rathaus der Walser auf Palfris, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1964

Il Municipio dei Walser situato a Palfris.

La Rosée Silke 2005
Walser Recht ennetbirgen, Ein Beitrag zu Ursprung und Verlaufsbedingungen der Walserwanderungen Teil I: Macugnaga, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, 2005

note: 1a parte

La Rosée Silke 2006
Walser Recht ennetbirgen, Ein Beitrag zu Ursprung und Verlaufsbedingungen der Walserwanderungen, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, 2006

note: 2a parte

Liver Peter 1936
Rechtsgeschichte der Landschaft Rheinwald. Ein Beitrag zum öffentlichen Recht des Kantons Graubünden, contenuto in Jahresbericht der Historisch-antiquarischen Gesellschaft von Graubünden, ,

Nella zona dello Hinterrhein (Reno posteriore), il diritto di proprietà supremo (vale a dire i diritti del feudatario sul proprio fondo) su case e fondi spettava ai Baroni di Sax-Misox, mentre nel territorio del Vorderrhein (Reno anteriore) tale diritto spettava ai Baroni di Vaz e ai loro successori. Allentamento graduale dei rapporti signorili. Organizzazione dei pascoli alpini, del bosco e della caccia. Amministrazione del paese, prime forme sociali di convivenza e sistema consorziale di sfruttamento comunitario dei pascoli.

Liver Peter 1942
Walserrecht, contenuto in Neue Zürcher Zeitung, 1717, Zürich, 1942

Liver Peter 1932
Zur Rechts- und Wirtschaftsgeschichte des Heinzenbergees im 15., 16. und 17. Jahrhundert mit besonderer Berücksichtigung der Alpen, Maiensäße und Allmenden, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1932

Sovranità territoriale dei Baroni di Vaz. La libera proprietà, vestigia dell’epoca precedente la signoria feudale, è un risultato del declino della nobiltà aristocratica feudale. Situazione giuridica e condizioni di proprietà relative ai pascoli alpini. Irruzione dei Walser di Safien nei consorzi che prevedevano lo sfruttamento comunitario dei pascoli alpini. Nascita e sviluppo della proprietà contadina, degli alpeggi estivi, dei maggenghi e di Tschappina.

Liver Peter 1929
Vom Feudalismus zur Demokratie in den graubündnerischen Hinterrheintälern, contenuto in Jahresbericht der Historisch-antiquarischen Gesellschaft von Graubünden, 59, 1929

I liberi walser furono presenti solo in parte a Tschappina, parentele con gli abitanti di Safien. Tschappina e Heinzenberg conquistarono una propria giurisdizione solo relativamente tardi. Passaggio dei diritti delle signorie feudali alle comunità di Rheinwald, Safien e Heinzenberg.

Liver Peter 1970
Untersuchungen zur Entwicklung vom Feudalismus zur Demokratie in den graubündnerischen Hinterrheintälern, contenuto in Abhandlungen zur schweizerischen und bündnerischen Rechtsgeschichte, , Chur, 1970

Posizione dei Walser nelle faide e nei patti con i signori territoriali. Posizione giuridica della vallata di Scham e dello Heinzenberg.

Liver Peter 1970
Beiträge zur rätischen Verfassungeschichte vom 12. bis 15. Jahrhundert, contenuto in Abhandlungen zur schweizerischen und bündnerischen Rechtsgeschichte, , Chur, 1970

La situazione della signoria a Tumschlegg e a Heinzenberg. Un elenco di ponti come antica testimonianza per l’insediamento di gente tedesca a Tumleschg.

Liver Peter 1970
Das Problem der Freiheit in der deutschen und schweizerischen Rechtsgeschichte, contenuto in Abhandlungen zur schweizerischen und bündnerischen Rechtsgeschichte, , Chur, 1970

Contrasti con l’approccio di H. Büttners espresso nel contributo: «Anfänge des Walserrechts im Wallis» (Gli inizi del diritto walser nel Vallese). Sostiene con fermezza la tesi secondo la quale il diritto walser non è un diritto vallesano.

Liver Peter 1982
Rechtsgeschichtliche Aufsätze, Chur, Carlen Verlag Neue Folge, pp. 518

Ampio volume sul diritto storico della Svizzera.

Liver Peter 1942
Alpenlandschaft und politische Selbständigkeit, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1942

Il paesaggio alpino e l’indipendenza politica. In particolare le pagine 15-17: «La posizione esemplare dei liberi Walser». La natura del paesaggio alpino è un elemento che influisce in modo determinante nella formazione e nel mantenimento di uno stato o di una forma di governo. Anche per quanto riguarda lo sviluppo di un'indipendenza politica dei Walser è possibile constatare in modo ancor più evidente l’azione e l’effetto svolto da simili fattori legati alla natura del paesaggio e dell'ambiente.

Liver Peter 1953
Die Walser in Graubünden, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1953

Nei Grigioni ancor prima dell'immigrazione dei Walser ebbe luogo un processo di germanizzazione attraverso il commercio e la circolazione, così come ad opera della nobiltà feudataria di lingua tedesca. Alcune caratteristiche particolarmente evidenti spinsero gli storiografi a formulare presto delle supposizioni e delle ipotesi circa l'origine, la provenienza dei Walser, così come sulla nascita e lo sviluppo delle colonie. La diffusione dei Walser nei Grigioni avvenne principalmente attraverso le due colonie originarie del Rheinwald e di Davos, accanto ad un' immigrazione diretta nella Valle del Reno Anteriore. La colonizzazione, l' attività intensa di insediamento così come la forte diffusione condussero ad un rapido processo di germanizzazione dei territori di lingua romanza. Libertà personali, forme economiche di carattere individuale; posizione giuridica nei confronti dei signori, sovrani, e della popolazione precedentemente stanziata in tali località.

note: Il presente contributo si può trovare: edito da Walter Schmid, Berna, 1942 (Pro Helvetia v.5), pp.41-54; ristampa in: Abhandlungen zur schweizerischen und bündnerischen Rechtsgeschichte, Chur, 1970, pp.681-699

Liver Peter 1944
Ist Walserrecht Walliser Recht?, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1944

L’autore nega che il diritto walser sia il diritto vallesano. Secondo la sua opinione si tratta piuttosto di diritto coloniale.

Liver Peter 1943
Mittelalterliches Kolonistenrecht und freie Walser in Graubünden, contenuto in Kultur- und Staatswissenschaftliche Schriften, 36, Zürich, 1943

Origine e diffusione dei Walser nei Grigioni. Posizione giuridica dei Walser e delle loro comunità. Particolarità relative alla situazione giuridica dei pascoli, dei boschi e delle alpi dovute alla zona e alla tipologia dell’insediamento dei Walser nei Grigioni. Liver segnala come nel caso del diritto dei Walser e della loro posizione giuridica particolarmente libera, si tratti fondamentalmente di diritto coloniale medievale.

note: ristampa in: Abhandlungen zur schweizerischen und bündnerischen Rechtsgeschichte, Chur 1970, pp.700-731.

Mattli-Trepp Georg 1949
Das Langwieser Formularbuch 1 (Coll. A) von 1573 als eine bündnerische Rechtsquelle unter besonderer Berücksichtigung der freien Erbleihe im 16. Jh., Zürich,

Con contributi sulla lingua giuridica adottata nei Grigioni: p.39 si sofferma sulla lotta verificatasi per l’utilizzo della lingua popolare al cospetto del tribunale nel tardo medioevo e nel XVI secolo. P.58 segni ed indicazioni per coloro che beneficiavano di affitti nel XVI secolo, p.65-66 denominazioni ed indicazioni relative agli affitti ereditari nel XVI secolo.

note: Tesi di argomento giuridico.

Meyer Karl 1925
Über die Anfänge der Walserkolonien in Rätien, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1925

Indagine sugli «Inizi delle colonie walser» nel Rheinwald; Note ed osservazioni circa la lettera con la quale vennero concesse delle libertà agli abitanti del Rheinwald nel 1277; vengono allegati dei documenti, p. 289 e sg. lettera di concessione in feudo ereditario alla popolazione tedesca di Hinterrhein del 25 novembre 1286.

Meyer Marthaler Elisabeth 1955-1970
Bündner Urkundenbuch, Chur,

note: Volumi 1-3. - Vecchia versione

Meyer Marthaler Elisabeth 1944
Die Walserfrage. Der heutige Stand der Walserforschung, contenuto in Zeitschrift für Schweizerische Geschichte, , Zürich, 1944

La questione Walser. Lo stato attuale della ricerca sui Walser. Panoramica sulle diverse problematiche concernenti la storia dei Walser, in particolare l’origine, i motivi dell’emigrazione, gli inizi, i percorsi emigratori, formazione dei comuni (Gemeindebildung), lingua e toponimi, tipologie d’insediamento, economia, status giuridico con un ricco apparato di voci bibliografiche.

Meyer Marthaler Elisabeth 1941
Zur Frage der Walser im Oberhalbstein, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1941

Influenza dei Walser sulla situazione politica e giuridica, così come sul sistema economico. Immigrazione dei Walser «come contadini e in particolare come allevatori di bestiame» (p.333) intorno alla metà del XIV secolo; territorio d'origine Avers. Microtoponimi e nomi propri di persone vengono presentati come tracce dei Walser nello Oberhalbstein (confronta anche: Grisch, Giatgen,«Zur Walserfrage im Oberhalbstein», 1942, pp. 118-124).

Meyer Marthaler Elisabeth 1942
Sur digls Gualsers an Surses, contenuto in Igl noss sulom, , 1942

Storia dei Walser nello Oberhalbstein. Immigrazione; posizione politica e giuridica degli immigrati.

Meyer-Marthaler Elisabeth 1985
Die Rechtsquellen des Kantons Graubünden, Zweiter Teil. 1 Band, Gericht Langwies, Aarau, H.R. Sauerländer, pp. 595

Mohr T. 1848-1865
Codex Diplomaticus, Chur,

note: n° 4 volumi

Moor C. 1848-1865
Codex Diplomaticus, Chur,

note: n° 4 volumi