Bibliografia

Giustozzi M. [s.d.]
Le controversie in tema di usi civici fra Agaro e Baceno in Val d'Ossola, Roma, pp. 279

note: Tesi di Laurea, Università degli Studi di Roma. Facoltà di Giurisprudenza

Gmür M. 1910
Urbare und Rödel des Klosters Pfäfers, Bern,

Grabherr Josef 1887
Damüls. Einst und Jetzt, contenuto in Jahresbericht des Vorarlberger Museum-Vereins, , Bregenz, 1887

Damüls. Ieri e oggi. Storia dell’insediamento Walser. Nascita del Tribunale autonomo prima del 1382, situazione ecclesiastica.

Graf T. 1969
Regesten der Urkunden und Aktenstücke von 1317-1800 im Talarchiv Ursern., Altdorf,

Graf Fuchs M. 1857
Die Rechtsquellen des Kantons Bern, Aarau,

Gremaud J. 1875-1898
Documents relatifs à l'histoire du Vallais publiés per la Societé d'Histoire de la Suisse Romande, Lausanne,

note: n° 8 volumi

Grosjean Georges 1961
Arosa, contenuto in Schweizer Heimatbücher, 104-105, Bern, 1961

P. 10 e sg.: colonizzazione ad opera dei Walser a partire dal 1280 circa. Lotte per l'indipendenza religiosa (Obervaz) e politica (Davos). Vendite dei pascoli alpini, decadenza economica. Sviluppo del Comune come località termale e stazione climatica dall'inizio del XX secolo. Sentieri dei Walser. Posizione giuridica delle famiglie feudatarie.

Hardegger Josef Anton 1969
Beiträge zur spätmittelalterlichen Geschichte der Benediktinerabtei Pfäfers, Freiburg,

Pp. 114-116: i Walser nella regione di Pfäfers sono attestati per la prima volta con documenti nel XIV secolo e sono immigrati a Mels già prima del 1300. 5 famiglie walser presero il pascolo alpino di Sardona come feudo ereditario. Posizione giuridica dei Walser nei confronti dell'abbazia (condizioni non vincolanti di enfiteusi e di affitto ereditario).

Heim Andreas 1967
Ludescherberg. Eine kleine Walsergemeinschaft kämpft um ihr Dasein, contenuto in Walserheimat in Vorarlberg, 1, Bregenz, 1967

Ludescherberg, Una piccola comunità walser lotta per la sua esistenza. Nuove condizioni di sfruttamento dei pascoli alpini in comune grazie all’insediamento dei Walser. Le sei fattorie (Hof, masi isolati) abitate tutto l’anno sul Ludescherberg rimangono stabili nonostante le grosse difficoltà per quanto riguarda l’aspetto giuridico e scolastico.

Hew Florian 1975
Freie Jard der Walser, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Maggio 1975

Hew Florian 1965
Klosterser Heimatbuch, Schiers,

Pp. 20-22: «Freie Jagd der Walser» (La caccia libera dei Walser) - la libertà di praticare la caccia viene presentata come uno dei privilegi più importanti dei Walser.

note: seconda edizione

Hew Florian 1945
Die Geschichte meiner Heimat Klosters, Schiers,

L' immigrazione dei Walser avvenne dopo il 1300, l' autore considera la libertà personale dei Walser, il sistema economico. Accanto ad altri diritti si cita anche la pratica libera della caccia (p.26). Sulla colonizzazione walser di Schlappin. P. 191: vocaboli dialettali riferiti ad antichi attrezzi.

Hoppeler Robert 1908
Untersuchungen zur Walserfrage, contenuto in Jahrbuch für Schweizerische Geschichte, 33, Zürich, 1908

Ricerche sulla questione Walser. Analisi di carattere storico giuridica e punto di vista circa l’opera di Brangers «Rechtsgeschichte der freien Walser..» (Storia di carattere giuridico sui “liberi” Walser). Panoramica e descrizione dello status giuridico dei Walser nei Grigioni, nel Lichtenstein e nel Vorarlberg.

Hoppeler Robert 1915
Zur Walserfrage, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1915

Breve panoramica sulla letteratura, obbligo militare (dovere alle armi-Waffenpflicht), influenza dei Walser nei territori d’immigrazione.

Hoppeler Robert 1910
Urkunden zur Geschichte der Talschaft Tavetsch, contenuto in Anzeiger für Schweizerische Geschichte, , Zürich, 1910

Documenti relativi alla storia della Valle di Tavetsch. In particolare tre lettere relative ai pascoli alpini e ai confini che risalgono al XIV e al XVI secolo.

Hoppeler Robert 1907
Freiheitsbrief der Talschaft Safien, contenuto in Anzeiger für Schweizerische Geschichte, 10, 1907

Lettera di concessione di privilegi per la valle di Safien.

Hoppeler Robert 1907
Die Rechtsverhältnisse der Talschaft Ursern im Mittelalter, contenuto in Jahrbuch für Schweizerische Geschichte, , Zürich, 1907

Posizione geografica. Signoria feudale del monastero di Disentis. Utilizzo dei pascoli alpini e dell’allmende, vale a dire uso collettivo per lo sfruttamento di boschi e pascoli. Situazione ecclesiastico-religiosa. Elenco degli Ammani.

Hoppeler Robert 1908
Beiträge zur Rechtsgeschichte der Talschaft Savien im Mittelalter, contenuto in Jahresbericht der Historisch-antiquarischen Gesellschaft von Graubünden, , 1908

All’inizio del XIV secolo i Walser provenienti dal Rheinwald si stabilirono a Safien e portarono con sé un proprio diritto. L’insediamento avvenne in singole fattorie (masi isolati), le proprietà erano concesse in affitto ereditario dal monastero di Cazis, i canoni d’affitto venivano versati direttamente dal proprietario al monastero; il proprietario aveva un potere discrezionale libero sulla sua proprietà. I Walser erano da un punto di vista personale liberi, essi sceglievano un giudice, solo la competenza giuridica penale ("di sangue") spettava al Balivo vescovile. I vescovi concessero il baliaggio prima ai Vazern, poi alla signoria dei Werdenberger, dei Razünser e infine a quella dei Trivulzio. Le genti della valle erano soggette ad un obbligo d’armi nei confronti del Balivo.

Hössli Christian 1963
Das Walserrecht, contenuto in Terra Grischuna, 4, Chur, 1963

Osservazioni di carattere storico-giuridico relative al Rheinwald e ad Avers.

Ilg Karl 1963
Gedanken und Probleme zu einer Gesamtwalservolkskunde, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, 1963

Questioni di carattere economico, tematiche relative all'aspetto storico-giuridico e al folclore dei Walser.

Ilg Karl 1956
Die Walser in Vorarlberg (2.Teil), Dornbirn,

I Walser nel Vorarlberg (seconda parte). La loro natura: usi e costumi come punti forza per la conservazione della loro Comunità. I documenti più antichi sui Walser nel Vorarlberg del 1313, essi presero possesso di all’incirca quasi un quarto della superficie del territorio del Vorarlberg. L’origine dei Walser, i motivi della loro emigrazione e della loro assimilazione, circostanze naturali e connessioni con il diritto dei coloni medievale e con la libertà di movimento. Le condizioni naturali nei territori walser e stadio dell’insediamento prima dei Walser (parziale allevamento del bestiame, economia dei pascoli alpini, metodi particolari per la conservazione e il mantenimento del fieno, ruolo significativo ed importante svolto dalla falce e dalla fienaia). Attuali condizioni di vita ed economiche dei Walser. Tratti caratteristici dei Walser, fede e superstizione. Le comunità walser, i loro usi e costumi, la tipologia del costume, battesimo, matrimonio, funerale, consuetudini legate all’ambito lavorativo.

note: 6 v.

Imesch Ludwig 1977
Geschichte der Walser, ein Volkslesebuch, Brig, Rotten-Verlag, pp. 130

La storia dei walser, origine degli insediamenti. Descrizione storica e particolareggiata di ogni colonia. Le caratteristiche walser, la lingua, la toponomastica, il diritto walser, l’architettura. Sviluppi politici e situazione attuale.

Isler Peter R.
Zeitschrift für Schweizerisches Recht (ZSR),

La rivista è l'organo di comunicazione principale della Società Svizzera dei Giuristi. Da oltre 150 anni raccoglie saggi, opinioni, contributi di giuristi svizzeri i quali si confrontano sulle problematiche giuridiche della Svizzera ed affrontano tematiche il cui significato va ben oltre quello attuale e contemporaneo. La rivista pubblica saggi d'attualità relativi agli sviluppi fondamentali della legislazione redatti da esperti; quaderni tematici dedicati alle leggi oggetto di revisione; relazioni sulle attività e comunicazioni inerenti l'Associazione dei giuristi svizzeri (Schweizerischer Juristenvereins).

Issler Peter 1935
Geschichte der Walserkolonie Rheinwald., contenuto in Schweizer Studien zur Geschichtswissenschaft, , Zürich, 1935

Storia della colonia walser del Rheinwald. Situazione prima dell'immigrazione dei Walser (avvenuta nella seconda metà del XIII sec.). Nel 1277 Walter von Vaz prende gli abitanti del Rheinwald sotto la sua particolare protezione e concede quei diritti, che costituiscono la piena autonomia del Comune di Rheinwald. Questioni giuridiche (comune, tribunale, circolazione), condizioni di vita ed economia degli abitanti.

note: Contributi sulla storia dei Walser nei Grigioni; v.18

Jecklin C. 1883
Urkunden zur Verfassungsgeschichte Graubündens, Chur,

Jecklin Fritz 1909
Zinsbuch der Praemonstratenserkloster Churwalden, contenuto in Jahresbericht der Historisch-antiquarischen Gesellschaft von Graubünden, , 1909

Jecklin Fritz 1914
Urbar des Hospizes St. Peter auf dem Septimer, contenuto in Jahresbericht der Historisch-antiquarischen Gesellschaft von Graubünden, , 1914

Jenni Rudolf 1977
Urkunden-Sammlungen im Staatsarchiv Graubünden, Chur, Carlen-Verlag, pp. 477

Il volume organizza i regesti degli archivi familiari Peterelli di Toggenburg e Planta Reichenau, dalla raccolta del dottor Emil Camenische Ferdinand Sprecher così come dagli archivi familiari. Lo sviluppo del diritto in Bergell, in Engadina, Puschalav, Misox e Veltlin, l'economia e l'evoluzione del concetto di diritto in terre di confine tra il mondo romanzo e quello tedesco.

Joller F. 1860
Urkunden zur Geschichte der Grafen von Ems, Freiburg im Breisgau,

Documenti che rivelano la storia dei Conti di Ems.

note: in: Programm des kaiserlichen Königlichen Gymnasiums in Feldkirch für das Schuljahr 1860

Jörger Paula 1967
Vals, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1967

L'autrice offre una descrizione storica e geografica della località walser di Vals. Considera la situazione attuale e passata delle vie di comunicazione, descrive brevemente il paese citando il museo «Gandahus», ad esso dedicato. Indicazioni bibliografiche su testi che trattano della particolarità linguistica di tale località. Vals è stata oggetto anche di catastrofi naturali, quali valanghe e alluvioni che l'autrice descrive con date ed eventi precisi. Situazione storica e giuridica prima e dopo l'immigrazione dei Walser (avvenuta nel XIV secolo).La religione cattolica degli abitanti di Vals, sistema economico e situazione demografica. Dialetto.