Bibliografia

Budmiger Georg 1982
Die Walser. Bilder und Texte zur Walserkultur, Frauenfeld, Huber Verlag, pp. 223

Paul Zinsli descrive le caratteristiche Walser, Georg Budmiger stabilisce dal punto di vista geografico la relazione tra la zona originaria dei Walser, il Vallese e le regioni colonizzate. Wilhelm Egloff s'interessa delle costruzioni walser e Paul Liver tratta il diritto walser.

Burckhardt J. Rudolf 1844
Das lateinische Statut der deutschen Colonien im Tal von Formazza im oberen Piemont,

Lo statuto in latino delle colonie tedesche nella Valle Formazza (alto Piemonte).

note: contenuto in: Archiv für Schweizerische Geschichte, v.3

Büttner Heinrich 1953
Die Anfänge des Walserrechtes im Wallis, Konstanz,

Cerca di dimostrare come dalla fine del XII secolo sino alla seconda metà del XIII secolo nel Vallese ha origine: «la comparsa di comunità che agiscono da un punto di vista politico», ciò ruppe un’idea o un pensiero di tipo consorziale e diede vita ad una forma di amministrazione autonoma. I Vallesani emigrati hanno portato con sé nelle loro colonie, i pensieri e le strutture di tipo consorziale, sorte nella loro terra d’origine, le hanno qui migliorate e hanno dato ad esse una forma definitiva, cosicché è possibile affermare che gli inizi del diritto walser siano da rintracciare nel Vallese. (Una posizione critica rispetto a quanto è sopra citato, è sostenuta da Louis Carlen, in: Im Historischen Jahrbuch, v.76, pp. 442 e sg; così come in Peter Liver in: Zeitschrift der Savigny-Stiftung für Rechtsgeschichte 76, sezione di Germanistica 1959, pp. 372 e sg.).

note: Collana di contributi e ricerche pubblicata da: Institut für geschichtliche Landesforschung des Bodenseegebietes in Konstanz, pp. 89-102. Institut für geschichtliche Landesforschung des Bodenseegebietes in Konstanz, pp. 89-102.

Camenisch C. 1899
Stiftungsurkunde der "ewigen Mess" zu Tschiertschen vom Jahre 1488, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1899

Capaul Duri 1963
Der Kreis Lugnez., contenuto in Neue Bündner Zeitung, 88, Chur,

Il circolo di Lugnez. L’immigrazione dei Walser portò ad un accorpamento, sorta di fusione, con la popolazione di lingua romanza, al quale seguì una legge nel 1457.

note: Bündner Gemeindechronik (Cronaca dei Comuni del Cantone dei Grigioni)

Carlen Louis 1964
Alpkorporationen der Schweiz, Berlin,

Le Corporazioni alpine della Svizzera. L'autore tratta l'aspetto giuridico delle corporazioni alpine nelle aree walser.

note: 1 v.

Carlen Louis 1972
Die Erforschung des Walserrechts, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, Novembre 1972

Carlen Louis 1990
Die Erforschung des Rechts der Walser, pp. 57-83

Carlen Louis 1964
Walser und Walserfrage, Winterthur,

I Walser e la questione Walser: oltre alle motivazioni, già note, che portarono alla emigrazione dal Vallese, vi sono anche circostanze di carattere storico e giuridico (in parte si tratta di situazioni personali di schiavitù o servitù) e la pratica nomade. Lo status giuridico vigente nelle colonie esterne non corrisponde alle condizioni sussistenti all’interno degli insediamenti d’origine. Situazione economica e cultura popolare nei territori di colonizzazione. La ricerca linguistica mostra un evidente legame con il Vallese. Obbiettivi della ricerca Walser.

note: Jahrbuch 1964 des ostschweizerischen Verbandes der Sekundarlehrerkonferenzen, pag.97-114

Carlen Louis 1968
Die Walser in Tirol, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 2, Visp, 1968

I Walser nel Tirolo. Nel 1320 si stabilì nella Valle di Paznau un gruppo walser. Confronto dei cognomi ricorrenti. Condizioni giuridiche, linguistiche e situazione relativa all’insediamento. Bibliografia sui Walser nel Tirolo.

Carlen Louis 1967
Gericht und Gemeinde im Goms. Vom Mittelalter bis zur französischen Revolution, Freiburg,

Le pp. 204 e sg., prendono in considerazione il legame sussistente tra il diritto vallesano e il diritto walser; mentre le pp. 201 e sg. si soffermano sulle relazioni tra i territori del Vallese e quelli walser.

Clavadetscher Otto P. 1967
Das Bündnis der Rheinwaldner und Safier mit den rätischen Freiherren vom Jahre 1360, contenuto in Schweizerische Zeitschrift für Geschichte, , Zürich, 1967

Il patto di alleanza degli abitanti del Rheinwald e di Safien con i Baroni della Rezia risalente all’anno 1360. Interpretazione e pubblicazione di un documento del 24 dicembre 1360 proveniente dall’Archivio di Stato principale di Monaco e contenente un accordo bilaterale tra le due comunità-comuni rurali da una parte e i Baroni della Rezia dall’altra. Getta luce sullo status di libertà dei Walser. Delimitazioni tra gli “Altfreien”(Signori) e i Walser, che nella zona di Valendas finirono con il mescolarsi gli uni con gli altri, e con l'avere interessi uguali.

Clavadetscher Otto P. 1966
Die Annäherung der spätmittelalterlichen Erbleihe im nordalpinen Graubünden und das freie Grundeigentum, Wiesbaden,

Affronta la tematica della pratica libera dell’affitto ereditario vigente presso i Walser dei Grigioni e del Vorarlberg, in particolare considera i tratti salienti della sucessione ereditaria, del diritto di cessione e le conseguenze qualora si verificasse un mancato pagamento del canone d’affitto, caso in cui i Walser possedevano in parte una posizione privilegiata, ad esempio nell’investitura di Davos, in occasione di una non prestazione o non produttività, non si verificò una restituzione al legittimo proprietario, bensì era previsto un pignoramento ad opera dell’Ammano.

note: In: Scritti commemorativi di Johannes Bärmann (Festschrift Johannes Bärmann)

De Maurizi G. 1930
Gli statuti antichi della colonia tedesco-vallesana di Salecchio (1588),

note: Archivio Storico della Svizzera Italiana-Gennaio-Giugno 1930

Derichsweiler Walram 1920
Eine unedierte Safier-Urkunde, contenuto in Bündner Monatsblatt, , Chur, 1920

Dobler Eugen 1948
Das Hochgericht zu St. Gerold, contenuto in Vorarlberger Volkskalender, , Dornbirn, 1948

Il Tribunale supremo di St. Gerold. L’Alta giurisdizione esercitata dal priorato (Probstei) nel Grande Walsertal dal 1721-1805.

Durnwalder Eugen 1970
Kleines Repertorium der Bündner Geschichte, Chur,

Piccolo reperorio relativo alla storia dei Grigioni. Singole indicazioni sulla storia dei Walser. P. 17: nel 1274 giuramento di fedeltà dei Walser, immigrati da Pomatt, ad Albrecht von Sax-Misox. P. 18: risale al 1288 la lettera di concessione di libertà (d’indipendenza) ad opera di Walther IV di Vaz in favore dei Walser. P. 18: nel 1288 avvenne un patto di alleanza fra tre abitanti dei Grigioni con cinque Signori Vallesani, i quali devono aver diretto e condotto l’insediamento dei Walser. (annata 12, 1958, p. 157-161). Lo sviluppo più recente della località termale (stazione climatica). Parole chiave. Grigioni, storia, diritto

Dürr Karl 1953
Völkerrätsel der Schweizer Alpen, Bern,

Misteri-Indovinelli popolari delle Alpi Svizzere. Le pp. 19-24 trattano degli inizi storici dei diversi insediamenti walser. Nelle pp.35-45 si trovano delucidazioni e chiarimenti circa il diritto walser. P. 54 è presa in esame la lingua walser, a p. 70 e seguenti vengono considerate le diverse tipologie di insediamento e di costruzione. A p. 75 il carattere dei walser, a p. 146 i risultati relativi ai gruppi sanguigni.

Dutoit Bernard
Zeitschrift für Schweizerisches Recht (ZSR),

La rivista è l'organo di comunicazione principale della Società Svizzera dei Giuristi. Da oltre 150 anni raccoglie saggi, opinioni, contributi di giuristi svizzeri i quali si confrontano sulle problematiche giuridiche della Svizzera ed affrontano tematiche il cui significato va ben oltre quello attuale e contemporaneo. La rivista pubblica saggi d'attualità relativi agli sviluppi fondamentali della legislazione redatti da esperti; quaderni tematici dedicati alle leggi oggetto di revisione; relazioni sulle attività e comunicazioni inerenti l'Associazione dei giuristi svizzeri (Schweizerischer Juristenvereins).

EA 1856-1886
Amtliche Sammlung der ältern eidgenössischen Abschiede 1245-1798, Luzern-Zürich,

note: n° 22 volumi

Eggs Julius 1930
Walliser Geschichte, Die Geschichte des Wallis im Mittelalter, Einsiedeln,

La storia del Vallese nel Medioevo. (Con una preistoria del Vallese). Tratta delle emigrazioni Walser (pp.82-83), libertà e diritto nelle colonie walser (pp.146).

Fink Joseph 1891
Der Mittelberg. Geschichte, Landes und Volkskunde des ehemaligen gleichnamigen Gerichts, Mittelberg,

Il Mittelberg: storia, corografia e folclore dell’omonimo Tribunale di quell’epoca. Ampia descrizione storica e rappresentazione del Mittelberg (non solo del luogo, bensì di tutto il Walsertal in generale): partendo da una descrizione geografica dei microtoponimi (nomi di campagna) e degli eventi più importanti, Klenze caratterizza gli abitanti e offre oltre a notizie di carattere folcloristico, anche delucidazioni su alcune particolarità linguistiche, informazioni relative alla tipologia dell’insediamento e all’ambito culturale. Compendio di storia del Vallese sino al XIV secolo e notizie sulle colonie walser del Vorarlberg. Si suppone che l’immigrazione (Einwanderung) nel Piccolo Walsertal sia avvenuta alla fine del XIII (Tannberg e Mittelberg p.96 e sg.). L’autore illustra inoltre le condizioni giuridiche, il commercio e il traffico, l’agricoltura, la selvicoltura (patrimonio forestale) con un’attenzione particolare nei confronti della storia riguardante l’alpeggio (autore Fink, pag. 197-225). Fink offre inoltre una descrizione storico-ecclesiastica delle parrocchie del Mittelberg (Fondazione nel 1391), Hirschegg e Riezlern così come del vicariato di Bad (Expositur). Struttura monastica e sistema scolastico, proverbi, leggende. 36 allegati con documenti.

Fischer G. 1888
Urkundenauszüge aus dem Bludenzer Archive, contenuto in Jahresbericht des Vorarlberger Museum-Vereins, , 1888

Fischer G. 1896
Archiv-Berichte aus Vorarlberg, contenuto in Jahresbericht des Vorarlberger Museum-Vereins, XXXV,

Fornaseri G. 1958
Le pergamene di San Giulio d'Orta dell'archivio di Stato di Torino, Torino,

note: Biblioteca della Società Storica Subalpina vol. CLXXX - parte Ia

Fossati F. 1893
Codice diplomatico della Rezia, contenuto in Periodico Società Storica Comense, 3, 1893

Frutaz François Gabriel. 1913
Notes et documents sur le fief et le chateau de Cly du XII au XIV siècle, contenuto in Bollettino Accademia di S. Anselmo, 20, 1913

Furger Peter Anton 1872
Trimons. Heimatkunde oder belehrende Nachrichten aus der Geschichte und den Sagen der Gemeinde Trimmis und Says für das Volk, Chur,

(Storia e geografia della propria regione e notizie di carattere istruttivo, tratte dalla storia e dalle leggende del Comune di Trimmis e di Says, rivolte alla popolazione) Pp. 114 - 129: copie e trascrizioni di documenti relativi alle liti e ai disaccordi del Comune di Trimmis con i Walser a Says e a Valzeina.

Gasser J. 1928
Das alte Emser Jahrzeitbuch, contenuto in Alemania, 3-4, Friburg, 1928

Gattlen Anton 1964
Zur Geschichte des Deutschtums in Sitten, contenuto in Wir Walser / Halbjahresschrift für Walsertum, 1, Visp, Luglio 1964

Documenti testimoniano la presenza di famiglie parlanti la lingua tedesca a Sitten già agli inizi del XIV secolo. Esse aumentarono anche nel corso del XV secolo. Interessanti dal punto di vista linguistico sono i decreti e le ordinanze che prevedevano una duplice versione francese e tedesca per coloro che non erano in grado di comprendere l'idioma romanzo. Brevi notizie storiche su Sitten e il Vallese. Processo di germanizzazione avvenuto in parte con l'utilizzo della lingua tedesca in ambito giuridico e amministrativo. Intorno al 1839 si verifica un'inversione di tendenza per cui la lingua francese prese di nuovo piede. Situazione linguistica nelle cerimonie religiose.